[Video] Uphill Flow a La Palma

Di solito questo sentiero viene percorso in discesa, per arrivare fino all’oceano Atlantico, nella ridente isola di La Palma. Con una ebike si riescono però a superare le diverse rampe del 40%, anche grazie al terreno roccioso e con tanto grip.

30 risposte a [Video] Uphill Flow a La Palma

  1. Jack e-bike 31/12/2016 at 11:06 #

    Finalmente un bel video di up hill vero che serve a dimostrare le potenzialità di una bici elettrica in salita dove, ovviamente, primeggia rispetto alle mtb normali.  Per me è invece scontato che in discesa paghi dazio alle medesime causa maggior peso e minor maneggevolezza.  Le e-mtb hanno i loro percorsi e sono diversi da quelli delle mountain bike muscolari e il divertimento è anche in salita che un 50 o 60enne può fare con sforzo moderato  in percorsi dove i 20enni scendono e portano la bici a mano. 🙂

  2. marco 31/12/2016 at 11:27 #

    Le e-mtb hanno i loro percorsi e sono diversi da quelli delle mountain bike muscolari e il divertimento è anche in salita che un 50 o 60enne può fare con sforzo moderato  in percorsi dove i 20enni scendono e portano la bici a mano. 🙂

    Però se guardi certe sequenze del video vedi anche che chi è in sella ha il manico, tipo nel passaggio della foto qui sopra, e una buona dose di forza per tenere la bici attaccata al terreno sulle rampe più ripide. Di certo non fattibile da tutti.

  3. alexnotari65 31/12/2016 at 12:13 #

    D’accordo con te Marco, gran manico e gambe, ma se non ho letto male il biker è Richie Schley, molto lontano dall’essere un normale biker!!

  4. alepeo 31/12/2016 at 12:14 #

    Difatti si vede che è un bel manico… si chiama Stefan Schlie. Io, che ho 60 anni, col cavolo che riesco a fare una salita così.

  5. Nicotrev 31/12/2016 at 12:14 #

    Però se guardi certe sequenze del video vedi anche che chi è in sella ha il manico, tipo nel passaggio della foto qui sopra, e una buona dose di forza per tenere la bici attaccata al terreno sulle rampe più ripide. Di certo non fattibile da tutti e di sicuro il tipo non ha 50 anni 😉

    Sono d'accordissimo: sapevamo da un pezzo che le emtb aiutavano i 50/60enni in salita, ma come ben si vede da questi video, danno delle enormi possibilità anche ai mtbiker in piena maturità su percorsi non alla portata di tutti.
    Con buona pace di chi, sull'altro Forum, forse non ne intravedeva le potenzialità.

  6. 8Grunf 31/12/2016 at 12:45 #

    Io ho già avuto qualche discussione perchè giravo "contromano" ma non mi hanno ancora chiesto la carta di identità. :innocent:

  7. Comi 31/12/2016 at 12:52 #

    Dove si possono trovare dei percorsi per le Ebike?

  8. 8Grunf 31/12/2016 at 12:59 #

    Dove si possono trovare dei percorsi per le Ebike?

    Per fortuna non esistono.:)

  9. tostarello 31/12/2016 at 14:44 #

    Però se guardi certe sequenze del video vedi anche che chi è in sella ha il manico, tipo nel passaggio della foto qui sopra, e una buona dose di forza per tenere la bici attaccata al terreno sulle rampe più ripide. Di certo non fattibile da tutti e di sicuro il tipo non ha 50 anni 😉

    aggiungerei che i rapporti sono solitamente più lunghi che nelle mtb non assistite, su rampe molto ripide occorre tecnica ed anche molta energia muscolare

  10. Auanagana 31/12/2016 at 15:08 #

    aggiungerei che i rapporti sono solitamente più lunghi che nelle mtb non assistite, su rampe molto ripide occorre tecnica ed anche molta energia muscolare

    Pero' si possono accorciare…ora anche con bosch si puo' mettere il pignone da 14 senza errori dopo l' ultimo aggiornamento e con un 42 o anche un 46 si monta dappertutto..
    Cmq bel video ..quello che mi piace fare a me in salita..gamba ce ne vuole e tanta e tecnica ancora di piu' tutto si amplifica e serve reattivita' sulla bici pena rischio di cappottoni e cadute anche in salita..gomitiere e ginocchiere necessarie perche spesso se si sbaglia si cade a peso morto sui lati..insomma occhio perche l' ebike ti da' nuove prospettive di trails che normalmente non andresti ad affrontare ma quando ci prendi gusto aumenta il divertimento ..ma anche qualche rischio in piu' di farsi male..;)

  11. Jack e-bike 31/12/2016 at 15:42 #

    Ho notato che il percorso ha difficoltà tecniche notevoli e non penso che sia fattibile da tutti . So anche però che alcune vie non concepibili con una mtb sono invece più accessibili con una elettrica che permette una soddisfazione maggiore in tutta l'esperienza di viaggio. Mi piacerebbe che questo aspetto fosse più presente sul forum; si presentano tante bici da enduro e si trascura la fascia media, con escursioni e prezzi meno importanti ma che, forse,  sarebbero più equilibrate in salita.
    Sui rapporti citati da Auanagana resto della mia idea per cui i rapporti troppo corti non permettono una velocità adeguata per salire sul ripido inusuale. Almeno con il mio motore che ha caratteristiche di erogazione diverse dal Bosch. Io  mi trovo bene su rapporti vicino all'uno a uno.

  12. Nicotrev 31/12/2016 at 15:55 #

    ……
    Io  mi trovo bene su rapporti vicino all'uno a uno.

    Uno a uno? Son circa 2 m. a pedalata e, almeno con i motori a sensore di sforzo, non ce la fai oltre certe pendenze perchè il motore gira sotto il regime ideale e ti fornisce meno potenza….

  13. Moebius 31/12/2016 at 16:01 #

    Il Diretur sta cominciando a guardare le odiate e-bike con una certa benevolenza. Prima o poi lo vedremo in versione elettrificata, magari part time.

  14. Jack e-bike 31/12/2016 at 16:03 #

    Questo lo so ma ho anche detto che il bbs è diverso nel bene e nel male. La potenza non dipende dallo sforzo e salite peggiori di quelle del video le ho provate, non sempre con successo e anche con cadute laterali che non ho più voglia di ripetere.

  15. Daiwer 31/12/2016 at 19:24 #

    Concordo con Jack, venendo anch’io dall’esperienza col BBS.
    Però, con rapporti corti (io monto una corona 32 con cassetta 11v 10-42) ho fatto cose impensabili con la muscolare.
    È anche vero che ci vuole manico ed anche una discreta gamba con motori senza Torque-sensor, perchè bisogna spingere dove serve e nei passaggi più difficili si rischia di cadere e farsi un gran male.
    Ma che goduria 😁
    Buon 2017 a tutti 🍾

  16. NicPe 02/01/2017 at 12:02 #

    Bel video e gran tecnica e gamba: fa sembrare facili anche passaggi decisamente tosti. Chissà se li ha fatti davvero in modo filato o se ha messo assieme più riprese video. Anche ad esser bravi, fare un percorso così senza posare mai il piede a terra (o, peggio, la schiena…) non è evidente.

  17. Auanagana 02/01/2017 at 12:16 #

    Bel video e gran tecnica e gamba: fa sembrare facili anche passaggi decisamente tosti. Chissà se li ha fatti davvero in modo filato o se ha messo assieme più riprese video. Anche ad esser bravi, fare un percorso così senza posare mai il piede a terra (o, peggio, la schiena…) non è evidente.

    I passaggi non sono impossibili, anzi,  il terreno è omogeneo e le pendenze abbastanza costanti …lì serve soprattutto tanto fiato per tenere la giusta cadenza e far lavorare il motore al massimo delle sue possibilità,  poi posizione d'attacco e manubrio "leggero" sui cambi di pendenza e direzione …non dico che sia facile ma è anche il tipo di percorso dove la ebike fa la differenza se si riesce a procedere spediti senza mollare di fiato seppur con una assistenza elevata ..secondo me lo fa tutto in Sport sul bosch cx ma ci mette molto del suo ( poi dicono che non si fatica con la e-mtb…alla fine di una salita fatta in quel modo e a quella velocità una persona normale  arrivi su spompato..)

  18. Fulltux 02/01/2017 at 12:57 #

    I passaggi non sono impossibili, anzi,  il terreno è omogeneo e con aderenza da paura ( è un canale di lava vulcanica solidificata) e le pendenze abbastanza costanti …lì serve soprattutto tanto fiato per tenere la giusta cadenza e far lavorare il motore al massimo delle sue possibilità,  poi posizione d'attacco e manubrio "leggero" sui cambi di pendenza e direzione …non dico che sia facile ma è anche il tipo di percorso dove la ebike fa la differenza se si riesce a procedere spediti senza mollare di fiato seppur con una assistenza elevata ..secondo me lo fa tutto in Sport sul bosch cx ma ci mette molto del suo ( poi dicono che non si fatica con la e-mtb…alla fine di una salita fatta in quel modo e a quella velocità una persona normale  arrivi su spompato..)

    Quoto tutto e confermo !!! il difficile non è tanto la pendenza quanto il rischio di infarto, i motori in tal senso sono un gran toccasana anche se io certe salite le spezzo lo stesso in più riprese per uscire dall'apnea…….. senza motore dovrei fare il triplo delle soste……… beata vecchiaia hahahahahahaha

  19. albertoalp 02/01/2017 at 13:19 #

    Non sono un manico, tanto meno ho gamba. Però, a quel che vedo nel video (anche se l’obbiettivo sfalsa), mi sembra tutto fattibile, anzi già fatto, e niente di assurdo. Con Bosch 14 davanti e 46 dietro, ma anche lasciando un 40, concordo con Jack e Auana che si possono fare delle belle rampe, soprattutto con terreno di questo tipo.
    Con Bosch (almeno non il CX che non conosco bene) occorre tenere cadenze più elevate e questo, è vero, costringe a pompare troppo di cuore e polmoni, se fatto tutto di seguito.
    Concordo ancora con Jack sul fatto che qui si parla troppo di bici da enduro tralasciando le trail che vanno benissimo per l’80% degli utilizzatori di questo forum. Con escursioni da 120 si va meglio in queste salite. Se poi alle 120 ci attacchi una plus oppure solo all’anteriore una 29 pollici come la Fantic XF1 Performance, hai risolto divertendoti anche in posti tipo Finale (naturalmente senza eccedere in salti acrobatici o velocità ipersoniche).

  20. em_1958 02/01/2017 at 13:46 #

    [Video] Uphill Flow a La Palma

    Continua la lettura…

    Assumere questo assetto di guida non è per tutti, nemmeno saper mettere dove vuoi la ruota davanti… ho idea che molti di noi su qualche passaggio sia costretto scendere.

  21. lazzaro54 02/01/2017 at 14:29 #

    Le e-mtb hanno i loro percorsi e sono diversi da quelli delle mountain bike muscolari . 🙂

    scusa ma questa me la devi spiegare perché io faccio gli stessi percorsi che fanno le normali MTB….

     per il resto, guardando il video, tranne un passaggio di circa 2 metri molto in piedi non mi sembra nulla di così impossibile (ma magari la telecamera riduce le pendenze come accade a volte con le foto)…

  22. 8Grunf 02/01/2017 at 14:31 #

    Io metto un "mi piace" al fotogramma 1:54

  23. NicPe 02/01/2017 at 14:37 #

    Uno “giochetto” che sanno fare tutti….

  24. marco 02/01/2017 at 14:44 #

    scusa ma questa me la devi spiegare perché io faccio gli stessi percorsi che fanno le normali MTB….

    diciamo che se hai dei pezzi in cui devi portare la bici, con l'elettrica diventa dura. Per questo motivo faremo una sezione itinerari specifica

  25. lazzaro54 02/01/2017 at 15:07 #

    diciamo che se hai dei pezzi in cui devi portare la bici, con l'elettrica diventa dura. Per questo motivo faremo una sezione itinerari specifica

    vero .. poi dipende sempre dalla ''pazzia'' di chi la usa …. tieni presente che il ''portage'' le è precluso ma lo ''spintage'' non è così ostico perché se il sentiero in salita non è molto accidentato la funzione walk dà una grossa mano ….. i mei giri prevedono quasi sempre un tratto di spintage che va dai 200 ai 5-700 D+ …..

  26. em_1958 02/01/2017 at 15:19 #

    vero .. poi dipende sempre dalla ''pazzia'' di chi la usa …. tieni presente che il ''portage'' le è precluso ma lo ''spintage'' non è così ostico perché se il sentiero in salita non è molto accidentato la funzione walk dà una grossa mano ….. i mei giri prevedono quasi sempre un tratto di spintage che va dai 200 ai 5-700 D+ …..

    Cioè tu spingi per 700 metri/disl. ???

  27. Jack e-bike 02/01/2017 at 15:29 #

    scusa ma questa me la devi spiegare perché io faccio gli stessi percorsi che fanno le normali MTB….

     per il resto, guardando il video, tranne un passaggio di circa 2 metri molto in piedi non mi sembra nulla di così impossibile (ma magari la telecamera riduce le pendenze come accade a volte con le foto)…

    I percorsi più difficili io li ho vicino a casa visto che abito in collina , il bosco è a 50 mt e io percorro le strade boschive tracciate da taglialegna e cacciatori. Se pensate che si possano fare tutte quelle aperte da trattori  o 4×4 state certi che andrete incontro a delusioni cocenti. Normalmente non trovo normali biker se non nei tratti più piani o li trovo a lato trafelati nei tratti che a me interessano. In inverno , con l' erba bassa, mi piace salire direttamente sulle radure destinate a pascolo per cui i miei sentieri sono soltanto miei. :blush:.Anche io, come 8Grunf, mi trovo spesso contromano e cioè salgo in percorsi che altri usano per scendere. Entro certi limiti,ovviamente. La salita che ti ferma la trovi sempre e le piste da dh non si possono fare al contrario se non in alcune parti ma qui vedo molti con bici da enduro che salgono in asfalto; io considero l'asfalto in salita una sconfitta personale o una tragedia inevitabile. :cool:. La discesa a forte velocità, i salti, le discussioni sui tipi di forcelle non fanno parte dei miei interessi e dove mi sento sicuro vado ma non mi piace rischiare . Essere enduristi non è un obbligo e non mi prenderò mai una bici con più di 12 cm di escursione.

  28. lazzaro54 02/01/2017 at 15:31 #

    Cioè tu spingi per 700 metri/disl. ???

    mi è capitato l'estate scorsa in Valle Stura, ho unito 3 giri in uno (passo Scolettas, colle di Stau e Puriac e parco del Mercantour) .. giro di 110 km, 4150 D+ e due tratti a spinta uno di 300D+ e l'altro di 400 …… giro di 11 ore … ah, ho passato anche una frana caduta da 2 giorni che si era portata via il sentiero, sollevando la bici per qualche tratto, sentiero stretto dove per spingere la bici usavo una gamba dritta e l'altra in ginocchio …..

  29. em_1958 02/01/2017 at 16:03 #

    chapeau….

    mi è capitato l'estate scorsa in Valle Stura, ho unito 3 giri in uno (passo Scolettas, colle di Stau e Puriac e parco del Mercantour) .. giro di 110 km, 4150 D+ e due tratti a spinta uno di 300D+ e l'altro di 400 …… giro di 11 ore … ah, ho passato anche una frana caduta da 2 giorni che si era portata via il sentiero, sollevando la bici per qualche tratto, sentiero stretto dove per spingere la bici usavo una gamba dritta e l'altra in ginocchio …..

    chapeau….

  30. NicPe 02/01/2017 at 20:42 #

    Mi associo ai complimenti!
    Comunque la "salitella" da cava che il biker del filmato affronta al 1'e16" ha una pendenza media del 42%; lo si vede diverse volte in piccolo scattare nella posizione descritta da em_1958 per non perdere il controllo. Una fetta di panettone di troppo o un piatto di lenticchie e zampone a capodanno e qui sei morto! E (non riesco a trattenere una piccola polemica) se mi dite ancora che queste e-bike sono da 250W, provate a farla con la vecchia flyer motore panasonic 26V questa salita… (quello era un vero 250W).

Lascia un commento


Vai alla barra degli strumenti