News

Novità Bosch: ABS e Power Tube

 

Ieri, nel quartier generale di Bosch a Stoccarda, sono state presentate delle novità del marchio tedesco, in primis il sistema ABS, pensato per le city bike e le bici da commuting, e il nuovo pacco batteria Power Tube. Per noi era presente Alex Boyce, che ci ha mandato le seguenti foto ed informazioni.

ABS

im2_1191

Bosch, forte del know-how maturato nel settore motociclistico, si è affidata a MAGURA per lo sviluppo del sistema ABS.

im2_1095

Questi sono i punti chiave del sistema:

  • Rendere sicura la frenata su superfici scivolose evitando le perdite di aderenza.
  • Permettere frenate vigorose su superfici con molto grip (asfalto) evitando il ribaltamento.
  • Frenare con forza fino allo stop della bici, nonostante fondi con grip differenti.
  • Peso aggiuntivo limitato a 800 grammi.
  • Collegamento alla batteria principale della ebike, con un consumo minimo.
  • Lavora a velocità superiori a 6 km/h.
  • Attualmente, sviluppato per city e trekking con ruote da 28″ di diametro.
  • Necessita ancora di una fase di ricerca di mercato / formazione prima dell’adozione del mercato di massa.
  • Un prodotto nato dalla esperienza di Bosch nei sistemi Automotive.
  • Ottimizzato per il funzionamento con olio Magura minerale.

im2_1096

Test su strada

Abbiamo provato il sistema in varie condizioni nell’area di prova Bosch presso la sede in Germania. Sulla base delle prime prove possiamo dire semplicemente che il sistema funziona.

Non sappiamo se in futuro questo sistema si potrà adattate anche alle E-MTB.

im2_1101

Power Tube

03_bosche-bike_powertube500La classica batteria Bosch è fatta per essere fissata al tubo obliquo, alcune aziende l’hanno integrata con soluzioni innovative (Cannondale, Lapierre, Moustache), tuttavia, ora è più facile integrare la nuova batteria, nascondendola con un coperchio.

Nelle ebike di ultima generazione il fattore estetico gioca un ruolo molto importante, i progettisti necessitavano di una batteria che desse loro maggiori possibilità di integrazione, Bosch ha quindi sviluppato una batteria da “nascondere” nel tubo obliquo. Nasce quindi Power Tube, declinato in 2 versioni, per aggancio orizzontale e verticale.

bosch2

Integrando il Power Tube sotto al tubo obliquo si potrà posizionare all’interno del triangolo un portaborraccia o una seconda batteria con la tecnologia Dual Battery.

03_bosche-bike_dualbattery_powertube500

Punti chiave della batteria Power Tube:

  • Completamente compatibile con tutti i sistemi motore Bosch.
  • Utilizza lo stesso connettore della batteria normale.
  • Disponibile in due forme, alta e stretta e bassa e larga.
  • Pesa 200 grammi in più rispetto ad una normale batteria.
  • Ha un struttura più robusta per consentire una migliore aggancio nel telaio e un fissaggio stabile.
  • Misura 349x84x65 mm, pesa 2,8 kg circa, capacità 500wh.

Abbiamo guardato da vicino come la batteria è stata inserita nel telaio della test bike, possiamo concludere che il sistema probabilmente migliorerà l’aspetto delle bici elettriche.

im2_1210

EShift e Nyon

04_bosch-ebike_eshift

Il cambio elettronico eShift sarà disponibile in tre varianti: Shimano con deragliatore XTR o XT Di2, per uso sportivo ed eMountain bike.

Per uso urbano Shimano propone il cambio mel mozzo Alfine e Nexus Di2. Il Rohloff E-14 è invece progettato per le bici high speed con un rapporto di trasmissione del 526%.

Il display Nyon riceve un aggiornamento che prevede nuove mappe, tastiera touch e un miglioramento grafico dei menù.

04_bosch-ebike_nyon

Punti chiave:

  • Bosch supporta i cambi elettronici.
  • Prestazioni migliorate in abbinamento ai cambi interni al mozzo in modalità automatica.
  • Nyon con nuove funzionalita e aggiornamento all’interfaccia utente.

La maggior parte dei rider non avrà bisogno di questo aggiornamento, in quanto Shimano tende ad utilizzare il DI2 con il loro sistema motore. Tuttavia è ora possibile utilizzare Di2 con Bosch, questo può effettivamente indicare un prossimo sistema SRAM con cambio elettronico, visto che SRAM e Bosch hanno un forte legame commerciale.

Performance CX, nuova modalità eMtb02_bosch-ebike_intuvia_emtb-mode

Annunciato al Bike Festival di Riva del Garda a maggio, Bosch ha ritenuto che questo aggiornamento software per i sistemi Performance CX meritasse un approfondimento in questo evento stampa. L’idea è quella di sostituire la modalità Sport per la modalità EMTB, che dà al pilota una sensazione di risposta dinamica del motore.

02_bosch-ebike_group_performanceline-cx_powerpack500_nyon_emtb-mode

 

Punti chiave della modalità  EMTB:

  • Compatibile con tutti i display abbinati alle unità Performance CX.
  • La nuova modalità fornisce un supporto dinamico al pilota da 120 a 300%, coppia massima 75Nm.
  • L’assistenza aumenta in funzione della spinta del rider.
  • Maggior controllo di trazione.
  • Migliori ripartenze in salita.
  • Sensazione di una spinta più naturale.
  • Minore necessità di cambio di assistenza durante la fase di riding, una modalità intelligente che si adatta alla situazione.
  • Minor consumo batteria rispetto all’essere sempre in modalità Sport.
  • Aggiornamento software installabile del rivenditore disponibile da luglio 2017.

 

Per vostra conoscenza, stiamo già testando l’aggiornamento da qualche settimana, state sintonizzati per il test.

Nuovi motori Active Line

 

01_bosch-ebike_active-line

01_bosch-ebike_active-line-plus

 

Bosch ha introdotto anche la nuova gamma di motori Active Line,  rivolta a city bike e trekking. Motori più leggeri, silenziosi e compatti, ideali per gli spostamenti urbani e le uscite  fuori città.

Active Line Plus è il più potente dei due con una coppia massima di 50Nm e un peso di 3,2 kg, adatto a chi fa un uso quotidiano della ebike, per gli spostamenti casa/lavoro,  anche su percorsi lunghi. Motore silenzioso con una buona pedalabilità anche oltre la soglia di assistenza (25 kmh).

Active Line con una coppia moderata di 40Nm, offre una sensazione di guida fluda,  ideale per destreggiarsi nel traffico urbano. Motore silenzioso e compatto dal peso di 2.8 kg, adatto all’integrazione nei telai di city ebike moderne.

Punti chiave dei motori Active Line:

  • Active Line: 40 Nm di coppia.
  • Active Line Plus: 50Nm di coppia.
  • Riduzione di peso del 30% rispetto alla linea attuale, Active line 2.8kg Active Line Plus 3.2 Kg.
  • Riduzione della dimensione dei motori, sporgenza anteriore molto più piccola, lunghezza dei foderi posteriori rimane la stessa.
  • Rimozione della scatola ingranaggi, utilizzo di corone standard montate su spider.
  • Miglioramento del grado di  impermeabilizzazione.
  • Funzionamento più silenzioso del sistema.
  • Stesso schema di ancoraggio al telaio del vecchio modello.
  • Compatibilità con tutti i display attualmente disponibili.

Non c’erano test bike disponibili con questi motori.

im2_1210

 

Per valutare meglio l’integrazione della nuova batteria Power Tube, era presente un prototipo Cube in carbonio (prossima Stereo Hybrid?). Non conosciamo né geometrie né specifiche tecniche, ma potete guardare alcune foto esclusive dei dettagli nella fotogallery.

L'ABS in off road non è per niente il massimo, vedremo se e come funzionerà questo. Piuttosto un sistema antipattinamento!!
<p>
L&#039;ABS in off road non è per niente il massimo, vedremo se e come funzionerà questo. Piuttosto un sistema antipattinamento!!
</p><p>serve per le ebike urbane non certo per le mtb..</p>
quando inventeranno un sistema di autoricarica della batteria sfruttando i mozzi per produrre energia? che me ne faccio dell'abs?!?
<p>
quando inventeranno un sistema di autoricarica della batteria sfruttando i mozzi per produrre energia? che me ne faccio dell&#039;abs?!?
</p><p>&nbsp;</p><p>per lo più inutile, a meno che non intendi inventare un sitema diverso dagli attuali, dove con un mozzo dal peso standard riesci a trasferire alla batteria correnti si a basse che alte senza usare grossi condensatori.</p>
Bene, iniziamo a ragionare anche se permane anche quest'anno la coroncina piccola (non ho voglia di aspettare il prossimo anno per quella grande che arriverà). Delle due batterie integrate una mi sembra più corta, magari nello zaino questa ci sta.
Questo significa forse che aziende tipo Haibike che finora non hanno scoperto le carte, sfruttino le batterie integrate? E con Yamaha come farebbe però?

Ma cosa più importante: hanno aumentato autonomia o no?
<p>
</p><p><br /></p><p>abs bosch in azione</p>
<p>E avanti a mettere &quot;roba&quot; sulle e-bike, si vocifera che installeranno i sensori di parcheggio :joy::joy::joy:</p>
<p>Ecco svelato il perché Bosch si è sempre appoggiata a Magura.</p><p>Secondo me questo è solo l&#039;inizio delle tante novità che si vedranno nei prossimi anni</p>
Sbaglio o la mtb verde marchiata bosch ha qualche richiamo estetico a Canyon? Magari é l'ingresso del noto marchio nel campo dell'elettrico? Ribadisco, solo un'impressione legata al design
A