[Comparativa] Sistemi antiforatura: ABS Roc vs Mr. Wolf Banger vs PTN

Dopo la diretta del test sul campo dello scorso venerdì, eccoci al report vero e proprio e ai risultati della nostra prova. Prima di inoltrarci nei dettagli tecnici, vale la pena ricordare cosa siano questi “salsicciotti” e quale sia la loro funzione, rifacendoci a quanto detto dai produttori. Tutti e tre, riempiendo la gomma, permettono di girare a pressioni più basse e dunque di aumentare la trazione e il grip del pneumatico. Non sono però tutti uguali.

L’ABS Roc ha la funzione di evitare pizzicature e proteggere il cerchio, oltre a quella di permettere di terminare una gara anche con la gomma bucata. Non per niente il loro testimonial di punta è Vittorio Gambirasio, che usa l’ABS Roc nelle gare enduro. Prezzo: €149 la coppia.

Il Banger di Mr. Wolf è stato pensato per prevenire le pizzicature e dare un feeling di guida diverso: grazie alla capacità di assorbimento delle asperità del materiale utilizzato, la trazione e il comfort di guida dovrebbero aumentare. Non è quindi un prodotto da gara e, se si buca, si dovrebbe continuare la discesa o il giro in “safe mode” (parole dell’azienda) per non rovinare irrimediabilmente il Banger. Prezzo: €99.50 per 1 Banger.

Il Pepi’s Tire Noodle (PTN) è un prodotto da gara: come gli altri due diminuisce il rischio di pizzicature, protegge il cerchio, ed è stato pensato per terminare la gara anche a gomma bucata. Pepi dice chiaramente che si tratta di “materiale di consumo a prezzo contenuto”. Per prolungare la vita del PTN, Pepi consiglia di utilizzare un liquido sigillante privo di solventi. Il prezzo è di €39.90 la coppia.

Da sx: le sezioni di Banger, PTN, ABS Roc

Lo svolgimento della prova

Tutti e tre i sistemi sono stati montati sullo stesso set di ruote e gomme, delle Mavic Deemax Pro WTS da 27.5″ con i pneumatici sempre di casa Mavic (2.4″ posteriore, 2.5″ anteriore), e sulla stessa bici, l’Intense Recluse che potete vedere qui. La pressione dei pneumatici per tutti e 3 i prodotti è stata di 1.8 bar all’anteriore e 2.0 bar al posteriore. Si tratta di pressioni di circa 0.5 bar inferiori a quelle normalmente utilizzate dal tester in normale configurazione Tubeless. Tutto il test è stato documentato in diretta, a questo link trovate i video della discesa e dei montaggio.

Il nostro test sul campo si suddivide in 5 fasi:

  • Montaggio. Qui vogliamo vedere quando sia facile montare i prodotti all’interno dei copertoni.
  • Salita. Si giudica l’impatto di un salsicciotto sulla scorrevolezza della bici.
  • Discesa. Prestazioni e protezione agli urti.
  • Discesa con pneumatico sgonfio (runflat). Protezione agli urti e possibilità di tornare a casa e/o finire una gara.
  • Smontaggio. Valutazione sullo stato del materiale.

La fase inerente alla discesa “runflat” ci è stata contestata da Mr. Wolf che, dopo aver seguito la nostra diretta, ci ha comunicato che il suo sistema non è pensato per essere utilizzato a velocità sostenute in seguito a forature. Trattandosi di un test, noi abbiamo voluto portare al limite i prodotti per vedere come reagisce il materiale. Sta poi agli acquirenti scendere lentamente in caso di foratura, sapendo cosa succede se non lo si fa. In ogni caso, se si buca, risulta quantomeno problematico togliere un salsicciotto e metterlo nello zaino (ammesso che se ne abbia uno sulle spalle), visto il suo ingombro. L’utilizzo “runflat” diventa in questi casi una necessità.

Mr. Wolf ci ha contestato inoltre di aver adottato la misura errata del Banger in relazione al modello del nostro pneumatico. Abbiamo verificato sul sito di Mr. Wolf ed effettivamente, in fondo alla pagina guida all’acquisto, viene citato il Mavic 2.4″ consigliando l’uso del Banger Mid-Plus invece di quello Enduro che abbiamo utilizzato. Prendiamo atto dell’errore ma ci teniamo a precisare che su tutto il sito, in diverse pagine compresa la stessa pagina guida all’acquisto, a parte il suddetto paragrafo, si segnala di usare la versione Enduro per copertoni fino a 2.4″ di larghezza, contraddicendo di fatto quanto indicato per il caso specifico del copertone Mavic. Inoltre resta da considerare che, sul discorso taglia, la larghezza del cerchio andrebbe valutata in quanto determinante al pari di quella del copertone. Detto ciò, restiamo del parere che essendo il materiale identico in tutte le misure, il test non avrebbe sortito risultati molto differenti.

Dal sito di Mr. Wolf. Prima di un eventuale acquisto vi consigliamo di verificare la taglia consigliata per il vostro copertone, se presente sulla pagina “guida all’acquisto”, per non cadere nel nostro stesso errore: le tabelle riportate sul resto del sito non valgono per tutti i copertoni in commercio.

Non abbiamo usato liquido sigillante all’interno del copertone per due motivi:

  • Sia i cerchi che i copertoni Mavic sono UST, ovvero Tubeless nativi, quindi non servono prodotti per sigillare la tenuta del pneumatico. Servirebbe invece per tappare i buchi in caso di microforature, quindi è comunque consigliato per un utilizzo a lungo termine.
  • Montare e smontare ripetutamente i salsicciotti con il liquido sigillante all’interno del copertone è un’operazione che lascia il segno, in termini di liquido sparso ovunque.

I punti della valutazione sono i seguenti:

  1.  Peso
  2.  Packaging
  3.  Prezzo
  4.  Facilità di installazione
  5.  Prestazioni in salita
  6.  Prestazioni in discesa
  7.  Prestazioni in pedalata con pneumatico completamente sgonfio
  8.  Prestazioni in discesa con pneumatico completamente sgonfio
  9.  Facilità di smontaggio
  10.  Condizioni a fine discesa con pneumatico completamente sgonfio

Pepi’s Tire Noodle

  1.  Il peso del PTN è nettamente il più basso della comparativa, con soli 83 grammi da noi verificati nella misura media che abbiamo utilizzato per il test.
  2.  Il PTN è venduto a coppie con un’ampia scelta di formati: S (29″ e 27.5″) – M (29″, 27.5″ e 26″) – L (27.5″ e 26″). Nella confezione sono fornite una coppia di valvole Tubeless smontabili, con speciale intaglio che favorisce il passaggio dell’aria all’interno del copertone. La confezione è una semplice (ed ecologica) striscia di cartoncino che verrà presto sostituita da un packaging di dimensioni maggiori, sempre in cartone.
  3.  Con la cifra di €39.90 la coppia, il PTN è di gran lunga il più economico dei 3 prodotti della comparativa. Se consideriamo che si tratta di componenti soggetti a usura e deterioramento, il prezzo diventa ulteriormente un fattore chiave.
  4.  Installare il PTN sul cerchio richiede un minimo di manualità ma risulta piuttosto semplice. Più complicata invece l’operazione di calzare sul cerchio il tallone del copertone dato che l’ingombro del PTN lascia poco spazio proprio in prossimità della spalla del cerchio. Con un po’ di pazienza e facendo attenzione a sistemare progressivamente in sede il tallone del copertone pochi centimetri alla volta, distribuendo la tensione su tutta la circonferenza del tallone, si riesce a montare il copertone con relativa facilità. Grazie all’esperienza nel montare il primo PTN, con il quale abbiamo avuto non poche difficoltà, il secondo lo abbiamo montato più velocemente.
  5.  La salita non ha evidenziato differenze rilevanti in termini di performance. Ciò significa che se da un lato non si avvertono sensibili miglioramenti, dall’altro lato non si avverte nemmeno l’aggravio di peso dato che è molto contenuto.
  6.  Con la pressione di 0.5 bar inferiore su entrambe le ruote rispetto a quella utilizzata normalmente in configurazione Tubeless, si avverte comunque un comportamento pieno e sostenuto del pneumatico, come se la pressione fosse maggiore. La spalla resta solida e non torce in curva. L’assorbimento degli impatti ha un comportamento progressivo. Sulle piccole asperità non si notano differenze a livello di grip e di assorbimento rispetto a una tradizionale configurazione Tubeless mentre sui grossi urti il sistema aria+PTN rende il copertone sostenuto e capace di assorbirli senza che gli ostacoli impattino sul cerchio.
  7.  Pedalare con il PTN in modalità “runflat” ha una buona resa e collima con l’intento del costruttore di permettere di concludere una manche di gara anche in caso di tratti pedalati. In linea di massima si ha la sensazione di aver perso solo una parte della pressione e non di averla persa completamente, quindi lo sforzo non aumenta drasticamente. Il pneumatico conserva una buona capacità di rotolamento e non scappa lateralmente.
  8.  Anche in discesa l’utilizzo del PTN in “runflat” ha fornito risultati soddisfacenti. Conserva doti di grip e di assorbimento degli urti sufficienti a conservare un discreto controllo del mezzo che consente di terminare la run di gara limitando i danni sia nei confronti del cerchio che nei confronti del cronometro.
  9.  Smontare il PTN è risultato piuttosto difficile, tanto quanto montarlo, per via del poco spazio tra la spalla del cerchio e il PTN stesso. Risulta quindi arduo fare presa con il cacciagomme sul tallone del copertone ma una volta riusciti, il resto dell’operazione è molto semplice.
  10.  In seguito alla discesa con copertone completamente sgonfio, il PTN ha riportato un solo taglio superficiale. L’uso in condizioni “runflat” è considerato valido dal produttore esclusivamente con la finalità di concludere la run di gara, con la consapevolezza di danneggiare il prodotto. Tuttavia i danni, dopo una singolo tratto di discesa, sono nettamente minori rispetto a quanto preventivato dal produttore stesso.

PTN dopo la prova

(Scusateci per la mancanza dell’audio, era la prima diretta che abbiamo mai fatto. Per via della diretta la risoluzione dei video è bassa)

Il PTN della ruota posteriore dopo la prova

Mr. Wolf Banger

  1.  Il Banger è risultato il più pesante della comparativa con 213 grammi da noi verificati nella taglia Enduro che abbiamo utilizzato. Secondo indicazioni di Mr. Wolf, per il modello di copertone Mavic con il quale abbiamo effettuato il test, la taglia opportuna sarebbe dovuta essere la Mid-Plus, che avrebbe quindi comportato un ulteriore aggravio di peso.
  2.  Con 4 versioni (X-Country, Enduro, Mid-Plus e Plus), ciascuna delle quali disponibile in misura 26″, 27.5″ e 29″, per un totale di ben 12 prodotti, il Banger offre decisamente la gamma più ampia del segmento. Ciascun Banger viene venduto all’interno di una sacca zaino contenente inoltre uno sticker, un flaconcino monodose di liquido sigillante, un attrezzo smontavalvola e un ugello a T da inserire nel foro della valvola (lato interno al cerchio) per facilitare il passaggio dell’aria.
  3.  Anche il prezzo è il più alto tra i 3 prodotti della comparativa con €99.50 per ciascun Banger. Il prezzo della coppia, per un confronto diretto con gli altri prodotti che vengono venduti a coppie, diventa quindi di €199.
  4.  Il Banger di Mr. Wolf va premiato per essere il prodotto più semplice e immediato da installare. Il livello di difficoltà è lo stesso di una semplice camera d’aria e non necessita di particolari accorgimenti se non quello di posizionare l’ugello a T nella valvola e di collocare l’adesivo di giunzione del Banger in corrispondenza dello stesso ugello.
  5.  In salita il peso notevole del sistema si fa sentire in termini di rotolamento. La scorrevolezza su asfalto è leggermente penalizzata mentre su sterrato si apprezza una migliore trazione frutto della capacità di “spalmarsi” sul terreno, anche su piccole asperità.
  6.  La stessa dote di “spalmarsi” garantisce anche un maggiore comfort di guida in discesa, con un apprezzabile assorbimento delle piccole asperità. Questo comfort fornisce un feeling simile a quello che generalmente si ha con copertoni di sezione più generosa ma anche il peso contribuisce a tale feeling “simil-plus”, riducendo lievemente la manovrabilità e la reattività del mezzo. In ogni caso il copertone resta sostenuto e la spalla non flette e non torce. Il copertone ha un assorbimento degli urti progressivo ma resta piuttosto morbido, non si urta il cerchio ma si sfrutta comunque più volume.
  7.  Come anticipato, Mr. Wolf sconsiglia l’utilizzo “runflat” del suo Banger… tuttavia è una situazione con la quale occorre confrontarsi dato che in caso di foratura le alternative sono palesemente poco attuabili. In ogni caso, la differenza tra pedalare una bici con copertone a terra, con o senza Banger al suo interno, è veramente minima. La fatica è pressoché identica e il copertone, pur non stallonando, si sposta lateralmente con molta facilità risultando poco affidabile.
  8.  Idem in discesa. La differenza rispetto a girare con un copertone completamente sgonfio e privo di “salsicciotto” è minima. La ruota perde aderenza e gli ostacoli impattano sul cerchio.
  9.  Facilissimo da smontare, tanto quanto una normale camera d’aria.
  10.  In seguito alla discesa in modalità “runflat”, il Banger era ridotto in pessime condizioni con numerosi tagli di dimensioni importanti che lo hanno trapassato da parte a parte.

Mr. Wolf Banger dopo la prova

Il Banger della ruota posteriore dopo la prova

ABS Roc

  1.  Il peso del sistema ABS Roc è di poco inferiore a quello del Banger. Si tratta di 222 grammi per il prodotto intero che sono diventati 206 grammi dopo aver tagliato la parte in eccesso per prepararlo al montaggio, come da procedura.
  2.  L’ABS Roc è proposto in 3 misure: CrossCountry/Marathon (1.9″ – 2.2″), Enduro/Downhill (2.3″ – 2.5″) e Plus (2.8″ – 3.0″). Viene venduto arrotolato all’interno di una sacca zaino dove troviamo anche la fascetta necessaria all’installazione e uno sticker.
  3.  Il prezzo di €149 per la coppia di ABS Roc è una cifra importante ma la robustezza del materiale che ha retto senza riportare danni le condizioni limite della discesa “runflat” lo rende più digeribile.
  4.  L’installazione dell’ABS Roc è la più elaborata in quanto richiede un’ulteriore procedura rispetto ai concorrenti, tuttavia non risulta per nulla complicata. Il “salsicciotto” va infatti tagliato su misura per il proprio cerchio e giuntato con la fascetta in Nylon presente nella confezione di acquisto. Dopo averlo giuntato va semplicemente inserito sul cerchio all’interno del pneumatico, allo stesso modo degli altri sistemi. Così come è successo con il PTN, occorre inserire il tallone del copertone progressivamente, pochi centimetri alla volta, su tutta la circonferenza per contrastare l’ingombro dell’ABS Roc che preme contro la spalla del cerchio.
  5.  Anche nel caso dell’ABS Roc il peso in salita si fa notare in termini di rotolamento. Per il resto il comportamento è simile a una tradizionale configurazione Tubeless, visto che questo sistema non riempie totalmente la gomma, come gli altri due, ma lascia un buon centimetro “vuoto” fra salsicciotto e copertone.
  6.  In discesa l’aumento di peso diventa meno evidente e la manovrabilità della bici non viene penalizzata in modo avvertibile. Anche in discesa il comportamento non si discosta molto da una tradizionale configurazione Tubeless per quanto riguarda l’assorbimento dei piccoli urti mentre per gli urti più importanti si può sentire il maggiore sostegno dovuto al materiale molto denso che ripara il cerchio da eventuali impatti ma in generale evita che il copertone sfrutti tutto il suo volume, fornendo un tipo di guida piuttosto reattiva nonostante la pressione ridotta.
  7.  Pedalare l’ABS Roc in modalità “runflat” comporta un notevole dispendio di energie, quasi quanto pedalare con un copertone completamente a terra. L’ABS Roc tuttavia permette al battistrada del copertone di restare maggiormente aderente al suolo, senza spostarsi eccessivamente sui lati.
  8.  In discesa, per quanto riguarda la precisione di guida, si ha un comportamento simile a un normale copertone a terra ma con meno deriva laterale. Il controllo per quanto sia delicato è comunque più prevedibile e permette di tenere ritmi più alti di quanto non si farebbe con un copertone a terra privo di ABS Roc al suo interno. Il cerchio resta ben protetto dagli urti anche se contro i colpi più grossi l’ABS Roc sembra avere più la funzione di scudo piuttosto che quella di smorzarli.
  9.  Smontare l’ABS Roc è risultato relativamente semplice. L’unica difficoltà consiste nel riuscire ad agganciare il tallone con il cacciagomme dato che resta ben premuto in sede dall’ABS Roc stesso, ma una volta sollevato il gioco è fatto. Si accede al “salsicciotto” che grazie alla scanalatura si riesce a impugnare facilmente per estrarlo dal cerchio.
  10.  A seguito della discesa in modalità “runflat” l’ABS Roc non ha riportato alcun segno evidente e si presentava nelle stesse condizioni di quando è stato montato.

L’ABS Roc dopo la prova

ABS Roc della ruota posteriore dopo la prova

Conclusioni

Da questa comparativa è emerso che questi 3 sistemi, per quanto simili, hanno caratteristiche molto differenti tra loro. Lo scopo per noi non è quello di eleggere il migliore ma di illustrarvene le caratteristiche, con i loro pregi e difetti, affinché possiate scegliere il più adeguato alle vostre necessità. Tirando le somme per ciascuno dei sistemi, possiamo sintetizzare così:

Il Banger ha il pregio di rendere la guida più confortevole seppure meno reattiva. Risulta il più semplice da montare ma non consente un utilizzo “runflat” pena il danneggiamento totale del prodotto. D’altra parte il prezzo elevato lo rende inadatto a un tipo di utilizzo “usa e getta”.

Il PTN ha probabilmente la sua migliore resa in ottica race grazie al peso nettamente contenuto che non inficia la manovrabilità del mezzo e al contempo è efficace in condizioni “runflat” dove subisce qualche danno ma ha dalla sua il prezzo molto basso per cui lo si può sostituire senza troppi patemi. Il montaggio risulta laborioso e occorre un po’ di manualità.

L’ABS Roc si è rivelato decisamente il più robusto dopo la prova “runflat” durante la quale non ha riportato alcun danno. Le performance “runflat” non sono eccellenti ma comunque adeguate allo scopo mentre con la normale pressione di utilizzo non porta un reale valore aggiunto in termini di guida se non quello di proteggere efficacemente il cerchio e dalle pizzicature. Il montaggio è il più complesso del lotto.

98 risposte a [Comparativa] Sistemi antiforatura: ABS Roc vs Mr. Wolf Banger vs PTN

  1. Francis1 15/01/2018 at 11:03 #

    Riscrivo quanto già scritto in altro topic…..

    Io ho un'esperienza diametralmente opposta con il Mr wolf….
    Questo è il mio posteriore tirato giù un mese fa (circa 1000 km) dopo l'ennesimo cambio di gomma per un taglio (quel giorno ho poi montato la Vittoria Martello e da allora il mio posteriore non ha più avuto problemi….
    Da quando l'ho montato (luglio) ho fatto almeno 7/8 discese intere (10/15 minuti, di cui un paio su terreni belli scassati) con gomma totalmente a terra e il mio banger è ancora praticamente perfetto…..

    Da sottolineare che per il test del mag è stato montato un banger di dimensione non idonea alla gomma utilizzata….

  2. marco 15/01/2018 at 11:17 #

    Riscrivo quanto già scritto in altro topic…..

    Io ho un'esperienza diametralmente opposta con il Mr wolf….
    Questo è il mio posteriore tirato giù un mese fa (circa 1000 km) dopo l'ennesimo cambio di gomma per un taglio (quel giorno ho poi montato la Vittoria Martello e da allora il mio posteriore non ha più avuto problemi….
    Da quando l'ho montato (luglio) ho fatto almeno 7/8 discese intere (10/15 minuti, di cui un paio su terreni belli scassati) con gomma totalmente a terra e il mio banger è ancora praticamente perfetto…..

    Da sottolineare che per il test del mag è stato montato un banger di dimensione non idonea alla gomma utilizzata….il materiale è lo stesso, come dicono nel test, ma il fatto che non sia della dimensione corretta e "rotoli" all'interno della gomma IMHO inficia il suo comportamento e la sua resistenza…..
    O per lo meno questa è la spiegazione che mi do, confrontando il mio banger (della dimensione corretta) che ha fatto 1000 km e 7/8 discese run flat, con il banger usato per il test che ha fatto meno di 10 km e 40 secondi di discesa run flat su sterrato…..

    È la decima volta che leggo sto commento. Se hai bucato 7/8 volte in 6 mesi, vuol dire che il sistema non funziona o che lo usi in modo non adeguato.

  3. Francis1 15/01/2018 at 11:23 #

    Il sistema, come ho già detto, non fa miracoli per le forature……se hai una gomma con carcassa del cacchio, purtroppo neanche il Mr Wolf ti salva……
    E Maxxis plus e mid plus, che ho usato per un pò, hanno purtroppo delle carcasse fatte di carta velina, che si tagliano come niente se in discesa …..
    Infatti da quando ho messo gomme con carcasse da dh (Magic Mary davantia settembre e Martello dietro un mese fa), di tagli e forature, toccandomi i cocones, non ne ho più avuti……

  4. Auanagana 15/01/2018 at 11:27 #

    Io ho il Ptn al posteriore …è un semplice rivestimento coibentante per tubi da pochi euro, e in maniera molto onesta Pepi lo vende al prezzo giusto per quello che è ( considerato ovviamente i costi di packaging distribuzione, valvola , assemblaggio etc , ) ..il costo onesto ed il risultato buono devono far riflettere …
    Io devo essere sincero , mi aspetto il risultato per quello che è e quanto costa..e il suo l'ha fatto ampiamente…
    1) mi ha salvato una garetta quando ho forato a metà Ps ho viaggiato su quello avanzando la posizione di guida e poi ho semplicemente rigonfiato ( e il lattice funziona su questo dispositivo ne va messo un tipo fluido senza solventi tipo lo Stan's)
    2) mi ha riportato a casa dopo che nel bosco ho tagliato lateralmente su una pietra ( taglio da 2 cm..ho provato a inserire due vermi grossi affiancati ma niente..) , quindi ho fatto ben 11 km tra bosco e asfalto ( tutti a 25km/h almeno ) dove nella parte asfalto ho sentito nettamente che in prossimità di casa il ptn si stava disfacendo , velocità- più calore – più peso del rider….non mi ha sorpreso affatto che poi fosse da buttare! E che doveva fare? Ma mi ha salvato cerchio e copertone ( poi riparato con una toppa dall'interno) e mi ha portato a casa senza dover smontare tutto ( quasi impossibile farlo nel bosco..)
    Di certo va preso per quello che rappresenta: NON è un antiforatura, è un antistallonamento, è un proteggicerchio che può essere un àncora di salvezza in varie situazioni ….costa poco ma in rapporto  vale  al prezzo molto , pesa molto poco…ci può essere di meglio ( Abs Roc) ma costa oltre il triplo e questo va valutato…e si è un coibentante da tubi tra l'altro reperibile in commercio:cool:
    Davanti ho il Procore..ma quello è un altra storia all'anteriore..è una sospensione regolabile supplementare…;)

  5. marco 15/01/2018 at 11:27 #

    Il sistema, come ho già detto, non fa miracoli per le forature……se hai una gomma con carcassa del cacchio, purtroppo neanche il Mr Wolf ti salva……
    E Maxxis plus e mid plus, che ho usato per un bel pò, hanno purtroppo delle carcasse fatte di carta velina, che si tagliano come niente se in discesa ci si dà un pò dentro…..
    Infatti da quando ho messo gomme con carcasse da dh (Magic Mary davanti a settembre e Martello dietro un mese fa), di tagli e forature, toccandomi i cocones, non ne ho più avuti……

    No, il punto è che il Banger è troppo morbido. Vedi anche test di Bike Magazin

    Si capisce al volo anche da questa foto:

  6. Rick 15/01/2018 at 11:30 #

    Io ho il Ptn al posteriore …è un semplice rivestimento coibentante per tubi da pochi euro, e in maniera molto onesta Pepi lo vende al prezzo giusto per quello che è ( considerato ovviamente i costi di packaging distribuzione, valvola , assemblaggio etc , ) ..il costo onesto ed il risultato buono devono far riflettere …
    Io devo essere sincero , mi aspetto il risultato per quello che è e quanto costa..e il suo l'ha fatto ampiamente…
    1) mi ha salvato una garetta quando ho forato a metà Ps ho viaggiato su quello avanzando la posizione di guida e poi ho semplicemente rigonfiato ( e il lattice funziona su questo dispositivo ne va messo un tipo fluido senza solventi tipo lo Stan's)
    2) mi ha riportato a casa dopo che nel bosco ho tagliato lateralmente su una pietra ( taglio da 2 cm..ho provato a inserire due vermi grossi affiancati ma niente..) , quindi ho fatto ben 11 km tra bosco e asfalto ( tutti a 25km/h almeno ) dove nella parte asfalto ho sentito nettamente che in prossimità di casa il ptn si stava disfacendo , velocità- più calore – più peso del rider….non mi ha sorpreso affatto che poi fosse da buttare! E che doveva fare? Ma mi ha salvato cerchio e copertone ( poi riparato con una toppa dall'interno) e mi ha portato a casa senza dover smontare tutto ( quasi impossibile farlo nel bosco..)
    Di certo va preso per quello che rappresenta: NON è un antiforatura, è un antistallonamento, è un proteggicerchio che può essere un àncora di salvezza in varie situazioni ….costa poco ma in rapporto  vale  al prezzo molto , pesa molto poco…ci può essere di meglio ( Abs Roc) ma costa oltre il triplo e questo va valutato…e si è un coibentante da tubi tra l'altro reperibile in commercio:cool:
    Davanti ho il Procore..ma quello è un altra storia all'anteriore..è una sospensione regolabile supplementare…;)

    Concordo, spendere cifre alte per due salsicciotti non ne vale la pena…
    La tua soluzione (che avevo già letto da qualche altra parte nel forum) la reputo la migliore

  7. Auanagana 15/01/2018 at 11:34 #

    No, il punto è che il Banger è troppo morbido. Vedi anche test di Bike Magazin

    Si capisce al volo anche da questa foto:

    Il banger e sembra un po' "barzotto" si dice qua in Toscana.. e alle donne non piace…:laughing:

  8. Francis1 15/01/2018 at 11:34 #

    No, il punto è che il Banger è troppo morbido. Vedi anche test di Bike Magazin

    Si capisce al volo anche da questa foto:

    Non capisco una cippa di tedesco……:?:

    Comunque è strano…..perchè la mia esperienza sul medio/lungo termine è opposta alla vostra sul brevissimo termine…..
    Non metto in dubbio il vostro test, ci mancherebbe…..
    Però 2 risultati così diversi non me li so proprio spiegare……

  9. marco 15/01/2018 at 11:37 #

    Non capisco una cippa di tedesco……:?:

    Comunque è strano…..perchè la mia esperienza sul medio/lungo termine è opposta alla vostra sul brevissimo termine…..
    Non metto in dubbio il vostro test, ci mancherebbe…..
    Però 2 risultati così diversi non me li so proprio spiegare……

    Non sono diversi, anzi: tu hai bucato 1/2 volte al mese con il Banger, cosa che non dovrebbe succedere. Lo stesso dice Bike "non offre protezione sufficiente alle pizzicature perché troppo morbido" e "se si continua ad usare senza aria, si distrugge".

    Non per tirarmela, ma c'è un motivo per cui facciamo i test 😉

  10. Francis1 15/01/2018 at 11:42 #

    Si si, questo lo riconosco candidamente anche io: se uno pensa di non bucare più perchè ha il Mr Wolf, si sbaglia……è la carcassa che fa la differenza: infatti per smettere di tagliare/bucare ho dovuto montare gomme mid plus con carcassa da dh…….

    Però avendo montato queste gomme dopo qualche tempo che avevo dentro il banger (anteriore dopo 2/3 mesi e posteriore dopo 5/6) mi è capitato diverse volte di fare discese di diversi minuti senza aria, ma lo stato del mio banger è decisamente diverso…..

  11. marco 15/01/2018 at 11:43 #

    Si si, questo lo riconosco candidamente anche io: se uno pensa di non bucare più perchè ha il Mr Wolf, si sbaglia……è la carcassa che fa la differenza: infatti per smettere di tagliare/bucare ho dovuto montare gomme mid plus con carcassa da dh…….

    Però avendo montato queste gomme dopo qualche tempo (anteriore dopo 2/3 mesi e posteriore dopo 5/6) mi è capitato diverse volte di fare discese di diversi minuti senza aria, ma lo stato del mio banger è decisamente diverso…..

    Si vede che vai piano :innocent:

  12. Francis1 15/01/2018 at 11:47 #

    Non sono Sam Hill, ma ho visto il vostro video…..
    Posso dire di scendere a velocità paragonabili alle vostre……
    Ecco, quello che è diverso è che quando ho fatto discese run flat, avendo pagato i banger e non avendoli in prova gratis, ho evitato di scendere proprio a fuoco, anche per questioni di sicurezza (la deriva della gomma non ti invoglia a scannare proprio come non ci fosse un domani)…..
    Però non sono neanche sceso piano piano……

  13. marco 15/01/2018 at 11:58 #

    Ecco, quello che è diverso è che quando ho fatto discese run flat, avendo pagato i banger e non avendoli in prova gratis, ho evitato di scendere proprio a fuoco, anche per questioni di sicurezza (la deriva della gomma non ti invoglia a scannare proprio come non ci fosse un domani)…..
    Però non sono neanche sceso piano piano……

    Fatto, spiegato. Il test ha lo scopo di portare il materiale al limite per simularne il comportamento sul lungo periodo.

  14. Francis1 15/01/2018 at 12:13 #

    Mmmmmm discutibile……
    Sul lungo periodo la mia esperienza, utilizzando il banger "con cervello" (leggi "in discesa run flat tento di preservare il mio portafogli e le mie ossa"), porta a risultati decisamente diversi……..
    Comunque un paio di discese fatte sgonfio, le ho fatte su terreni abbastanza accidentati (una a Sestri Levante a metà di Mimose e una a Canazei durante la discesa di un giro in cui la discesa era su pietraia)…..anche a scendere non a cannone, il tipo di terreno è comunque bello tosto e dovrebbe portare comunque a danni……
    Le altre discese sgonfio effettivamente le ho fatte su terreni molto meno scassati……

  15. marco 15/01/2018 at 16:05 #

    Mmmmmm discutibile……
    Sul lungo periodo la mia esperienza, utilizzando il banger "con cervello" (leggi "in discesa run flat tento di preservare il mio portafogli e le mie ossa"), porta a risultati decisamente diversi……..
    Comunque un paio di discese fatte sgonfio, le ho fatte su terreni abbastanza accidentati (una a Sestri Levante a metà di Mimose e una a Canazei durante la discesa di un giro in cui la discesa era su pietraia)…..anche a scendere non a cannone, la durata della discesa (decisamente maggiore a quella del test) fatta su un tipo di terreno bello tosto, dovrebbe portare comunque a danni……
    Le altre discese sgonfio effettivamente le ho fatte su sentieri molto meno scassati……

    In questo senso trovo discutibile il fatto che si una simulazione del lungo periodo……
    Rimane poi da capire effettivamente quanto incida il fatto di aver utilizzato nel test un banger di misura sbagliata…..onestamente non saprei proprio quantificarlo….Mr Wolf vi ha detto qualcosa su questo tema?

    Lo sanno delle tue forature? Non mi pare il paradiso dove non si buca mai….

  16. Francis1 15/01/2018 at 18:04 #

    Si, tramite amicizie comuni…..
    La mia esperienza, per lo meno con gomme plus e mid plus Maxxis, è che si buca lo stesso……però ripeto hanno carcasse veramente scadenti per chi ci dà un pò dentro in discesa……

    IMHO il plus vero del banger non è tanto l'anti foratura, per lo meno sulle plus e mid, quanto il diverso feeling di guida (a pressioni consone ovviamente; se uno gira a 1.8/2 bar su plus e mid plus, credo che la differenza nella guida non sia quasi avvertibile)
    l concetto di anti foratura personalmente lo ritengo più legato, specie su carcasse deboli come le Maxxis 2.8/2.6, al tornare a casa senza smadonnare nei boschi……
    Però non avendo provato queste gomme senza il banger, non saprei dire se e quanto sia più facile tagliarle senza il banger istallato…..

  17. LAPIERRE 15/01/2018 at 18:41 #

    Cmq alla fine è meglio mettere  l’ABS Roc dietro e procore davanti.  Giusto?

  18. Francis1 15/01/2018 at 18:49 #

    Vedo sull'altro forum che è stato postata un'esperienza molto simile alla mia: 3/4 mesi di utilizzo, un migliaio di km percorsi, alcune forature su sentieri sassosi e rientri a casa con gomma a terra….
    E il banger è ancora perfetto…..

  19. roberto manenti 15/01/2018 at 19:09 #

    non ho visto l,ABS rock
    ma ho il banger e ho visto il PTN e pur accettando il test so che il PTN non ti porta a casa (testimonianze di 2 conoscenti che l’hanno avuto) mentre il banger sì (come è successo a me) e senza danni
    non ho fatto il 601 del Baldo ma un po di sassi pietre e sentiero affrontato con calma e ora li ho rimontati (i banger) su una coppia di copertoni stesso tipo ma 2,80 anzichè 2,60 ,cioè con un poco di aria in più. Vedrò ma sul ptn non ci scommetto nulla riprendendo ciò che mi disse il mio meccanico di fiducia ,cioè non prenderlo(il ptn) perchè non è come quello (il banger) perchè non arrivi a casa e lui il ptn ce l’ha in casa

  20. marcocapoti 15/01/2018 at 23:04 #

    Fuoritema. Ma non resisto. Io “salsicciotti” non ne ho provati. Ma giro da ormai 6 mesi con Schwalbe ProCore, su una bulls evo stream (e-mtb) da 24kg (io 88) e non ho mai trovato un sistema tanto efficace. Stallonare è i m p o s s i b i l e. scendi con la pressione tranquillamente fino a 1-1,2 (scendere da una pietraia bagnata con le ventose non e affatto male….). Ho tagliato il fianco del posteriore su una bottiglia………fatti 8 km di bosco -250 dislivello e 5 di asfalto correndo solo sul procore. Smontato il Minion, riparato con toppa, ributtato su. Nessun danno al procore. nessun danno al Minion e al cerchio . Non capisco perchè nessuno ne parla mai. IO beceri in bocca il sig. Schwalbe.

  21. Francis1 15/01/2018 at 23:22 #

    IMHO non ne hanno parlato in questo test perché ciò che hanno provato sono novità, mentre il Procore è già sul mercato da più di 3 anni ed è stato già ampiamente testato e recensito…..

  22. marco 16/01/2018 at 00:45 #

    Fuoritema. Ma non resisto. Io "salsicciotti" non ne ho provati. Ma giro da ormai 6 mesi con Schwalbe ProCore, su una bulls evo stream (e-mtb) da 24kg (io 88)  e non ho mai trovato un sistema tanto efficace. Stallonare è i m p o s s i b i l e. scendi con la pressione tranquillamente fino a 1-1,2 (scendere da una pietraia bagnata con le ventose non e affatto male….). Ho tagliato il fianco del posteriore su una bottiglia………fatti 8 km di bosco -250 dislivello e 5 di asfalto correndo solo sul procore. Smontato il Minion, riparato con toppa, ributtato su. Nessun danno al procore. nessun danno al Minion e al cerchio .  Non capisco perchè nessuno ne parla mai. IO beceri in bocca il sig. Schwalbe.

    https://www.mtb-mag.com/test-sistema-a-doppia-camera-schwalbe-procore/

  23. Tars 16/01/2018 at 01:13 #

    Ottimo test, grazie!

  24. takuma 16/01/2018 at 08:43 #

    Io vorrei acquistare abs roc, pero come contestsno giustamente i proprietari non é stato proprio testato con le giuste pressioni, si poteva scendere ulteriormente. E mi avrebbe fatto piacere avere avuto le vostre impressioni con le corrette pressioni. Non si riesce a ripetere?

  25. GIUIO10 16/01/2018 at 09:02 #

    …IO beceri in bocca il sig. Schwalbe.

    Per quanto costa, è il Sig. Schwalbe che bacia in bocca te… anzi, credo sia già andato oltre i preliminari…:razz:

  26. marco 16/01/2018 at 09:21 #

    Io vorrei acquistare abs roc, pero come contestsno giustamente i proprietari non é stato proprio testato con le giuste pressioni, si poteva scendere ulteriormente. E mi avrebbe fatto piacere avere avuto le vostre impressioni con le corrette pressioni. Non si riesce a ripetere?

    Come ho già detto, le "giuste pressioni" sono quelle che ognuno di noi ritiene appropriate per il proprio stile di riding e i propri sentieri. Noi siamo scesi di 0.5 bar (un'enormità) rispetto alle pressioni usate di solito.

  27. Rick 16/01/2018 at 09:27 #

    Si ma infatti, poi chissà perché è l'unico che si è comportato cosi…e costa un botto!!!
    Di luganeghe ne compri dal macellaio per 200€:laughing:

  28. Francis1 16/01/2018 at 10:24 #

    Parlo solo del Mr Wolf perchè è l'unico che ho utilizzato per diversi mesi e su cui credo di "potermi permettere" di dire qualcosa……
    Per quella che è la mia esperienza, fatta soprattutto con gomme mid plus da 2.6, girare con banger e 2 bar nella gomma non fa avvertire bene tutti i benefici del salsicciotto…….o per lo meno è molto difficile avvertirli e giudicarli in una prova di 10 minuti come quella del test……
    IMHO sull'1.5 bar max dà il meglio di sè….poi con gomme da 2.6 o più si scende tranquillamente anche a 1.1/1.2 in diverse condizioni…..
    La sensazione di deriva dovuta alla bassa pressione è molto smorzata dal salsicciotto, che offre sostegno alla spalla della gomma con bici piegata in curva…..

  29. marco 16/01/2018 at 10:51 #

    Parlo solo del Mr Wolf perchè è l'unico che ho utilizzato per diverso tempo (più di 6 mesi) e su cui credo di "potermi permettere" di dire qualcosa……
    Per quella che è la mia esperienza, fatta soprattutto con gomme mid plus da 2.6, girare con banger e 2 bar nella gomma non fa avvertire bene tutti i benefici del salsicciotto…….o per lo meno è molto difficile avvertirli e giudicarli in una prova di 10 minuti come quella del test……
    IMHO sull'1.5 bar max dà il meglio di sè….poi con gomme da 2.6 o più si scende tranquillamente anche a 1.1/1.2 in diverse condizioni…..
    La sensazione di deriva dovuta alla bassa pressione è molto smorzata dal salsicciotto, che offre sostegno alla spalla della gomma con bici piegata in curva…..

    Si, e hai bucato 7 volte in 5 mesi….

  30. Max Power 16/01/2018 at 10:58 #

    Parlo solo del Mr Wolf perchè è l'unico che ho utilizzato per diverso tempo (più di 6 mesi) e su cui credo di "potermi permettere" di dire qualcosa……
    Per quella che è la mia esperienza, fatta soprattutto con gomme mid plus da 2.6, girare con banger e 2 bar nella gomma non fa avvertire bene tutti i benefici del salsicciotto…….o per lo meno è molto difficile avvertirli e giudicarli in una prova di 10 minuti come quella del test……
    IMHO sull'1.5 bar max dà il meglio di sè….poi con gomme da 2.6 o più si scende tranquillamente anche a 1.1/1.2 in diverse condizioni…..
    La sensazione di deriva dovuta alla bassa pressione è molto smorzata dal salsicciotto, che offre sostegno alla spalla della gomma con bici piegata in curva…..

    BASTAAAAAAAAAAAA!!!!!
    Cazzo, la tua l'hai già detta e ridetta, non serve ripeterla all'infinito!
    Hanno fatto un test mettendo in confronto, allo stesso modo, tre prodotti  che, pur diversi tra loro, dovrebbero avere lo stesso fine utile, e questo è il risultato, punto!

    Poi, concordo sul fatto che, avendo le ruote mie, non scenderei mai a vita persa con la gomma bucata  ma , come anche da "raccomandazioni aziendali" in maniera conservativa, o "safe mode" come dicono loro, tanto per rientrare.
    Poi, per le pressioni di esercizio, un conto è andare a spasso e un conto è spingere, un conto è avere una gomma e un conto è averne un'altra…..saremo pur liberi di scegliere quella che ci piace!
    Se per usare il banger devo usare 1,3/1,5, altrimenti non ho benefici, ne prendo un altro, più adatto al mio stile di guida, e……… portafoglio!

  31. Francis1 16/01/2018 at 11:01 #

    Si, e hai bucato 7 volte in 5 mesi….

    Per colpa delle carcasse del cacchio…..
    Sulla mtb tradizionale, con gomme rinforzate da 2.35, giro a pressioni molto simili (quando giro a Sestri Levante sto sull'1.8, altrimenti sto sull'1.5) e di tagli/forature come con le Maxxis plus e mid mai avuti…..
    Tutti sti problemi me li ricordo ai tempi della 26 con camere d'aria……

    ,

  32. Francis1 16/01/2018 at 12:26 #

    BASTAAAAAAAAAAAA!!!!!
    Cazzo, la tua l'hai già detta e ridetta, non serve ripeterla all'infinito!
    Hanno fatto un test mettendo in confronto, allo stesso modo, tre prodotti  che, pur diversi tra loro, dovrebbero avere lo stesso fine utile, e questo è il risultato, punto!

    Poi, concordo sul fatto che, avendo le ruote mie, non scenderei mai a vita persa con la gomma bucata  ma , come anche da "raccomandazioni aziendali" in maniera conservativa, o "safe mode" come dicono loro, tanto per rientrare.
    Poi, per le pressioni di esercizio, un conto è andare a spasso e un conto è spingere, un conto è avere una gomma e un conto è averne un'altra…..saremo pur liberi di scegliere quella che ci piace!
    Se per usare il banger devo usare 1,3/1,5, altrimenti non ho benefici, ne prendo un altro, più adatto al mio stile di guida, e……… portafoglio!

    Ma basta tu…..sto spiegando, visto che lo uso da 6 mesi, quale sia il modo per apprezzarne i benefici a chi ha avuto modo di testarlo solo per 10 minuti……
    Se tu guidi con gomme plus a 2 bar, l'eccezione sei tu……mi pare la tua bici monti dei bei gommoni…..

    Mica voglio convincerti a comprare i salsicciotti…..sto solo dicendo che a 2 bar IMHO i vantaggi del salsicciotto sono meno apprezzabili rispetto a pressioni più basse……anche perchè nascono anche per questo, per poter girare a pressioni più basse, senza però avere un eccessivo e fastidioso effetto deriva della gomma……

  33. marcocapoti 16/01/2018 at 18:26 #

    Per quanto costa, è il Sig. Schwalbe che bacia in bocca te… anzi, credo sia già andato oltre i preliminari…:razz:

    Ma mica vero:……110€ con quello che ci ho fatto sopra……..avrei speso un miliardo di dollari in salsicciotti……usa e getta (perchè mi pare di capire che quello sono alla fine).
    Spero di trovare in un bosco la figlia ventenne del sig. Schwalbe………………….per porgere alla famiglia i miei ringraziamenti:imp::imp::imp::imp:

  34. CORSARO 16/01/2018 at 19:10 #

    Fuoritema. Ma non resisto. Io "salsicciotti" non ne ho provati. Ma giro da ormai 6 mesi con Schwalbe ProCore, su una bulls evo stream (e-mtb) da 24kg (io 88)  e non ho mai trovato un sistema tanto efficace. Stallonare è i m p o s s i b i l e. scendi con la pressione tranquillamente fino a 1-1,2 (scendere da una pietraia bagnata con le ventose non e affatto male….). Ho tagliato il fianco del posteriore su una bottiglia………fatti 8 km di bosco -250 dislivello e 5 di asfalto correndo solo sul procore. Smontato il Minion, riparato con toppa, ributtato su. Nessun danno al procore. nessun danno al Minion e al cerchio .  Non capisco perchè nessuno ne parla mai. IO beceri in bocca il sig. Schwalbe.

    dopo 1 nnetto abbondante posso dire che il problema del procore è l'intasamento della valvola con il lattice ma si attenua molto spruzzando un po di silicone in fase di montaggioe poi se si tappa la valvola presta la si può cambiare dato che è una semplice valvola presta.

    però mi è successo 1 volta di prendere uno spino di quasi 2cm che mi ha forato la camera d'aria interna (20 euro)

    e una volta un chiodo di ferro di 10 cm che mi ha forato la camera interna e fatto scoppiare il copertorcino interno ad alta pressione (20+40 euro)

    ma tutto ciò in 2.000 km circa di botte (sono riuscito a piegare un mavic crossmax e uno iodine3 con il procore montato…) quindi direi che il bilancio è positivo.

    per ora vado avanti con entrambe le ruote procore…. poi quando avrò finito le 3 camere d'aria + 1 copertoncino + 5 valvole che ho nell'armadio pronte all'uso penserò al rimpiazzo del posteriore

  35. Francis1 16/01/2018 at 19:14 #

    avrei speso un miliardo di dollari in salsicciotti……usa e getta (perchè mi pare di capire che quello sono alla fine).

    Senza offesa per i tester eh…..e senza volermi nascondere: sono conoscente di chi ha progettato il mr wolf……

    Ma mi fa specie che sia più "credibile" un test di 3 km e 5 minuti con un prodotto "sbagliato" (misura non corretta per le gomme utilizzate) e a pressioni che per un test così breve non fanno ben apprezzare i vantaggi di questi sistemi (non solo del Mr wolf, ma anche degli altri) rispetto alle esperienze documentate (ho già postato foto del posteriore; oggi a pranzo ho tirato giù anche la magic mary davanti per vedere se il nastro sul cerchio ha qualcosa perchè da una settimana non tiene più la pressione per più di 3 ore e il copertone sembra non avere nulla; ho fatto qualche foto al banger, ma con l'ipad che in questo momento non ho sotto mano, le posto quando torno a casa….banger ancora praticamente perfetto e un paio di discese sgonfie le ha fatte anche l'anteriore con Rekon montata di serie sula mia bici e con DHF montato successivamente, prima del magic mary) di chi sta utilizzando questo prodotto da diversi mesi, ci ha fatto ad oggi 1300 km, utilizza la misura corretta per le gomme montate, e che se buca scende come scenderebbe chiunque abbia comprato e pagato profumatamente il salsicciotto (problema che per ovvie ragioni i tester dei vari mag non hanno)……

    Non sono l'unico che riporta questa esperienza, che è stata confermata sul forum anche da altre persone…….
    Non voglio assolutamente negare quello che è stato filmato nel test….è lì da vedere, ci mancherebbe…….
    Però onestamente è da prendere un pò con le pinze……

  36. tostarello 16/01/2018 at 20:00 #

    …credo che sarebbe più sensato testarlo a pressioni che fanno meglio apprezzare i pro di questi sistemi…

    però, non essendo le pressioni consigliate dal produttore ritenute dal tester adeguate al proprio tipo di guida, potrebbe anche darsi che se avesse usato la pressione suggerita (che per altri va bene) il comportamento del prodotto sarebbe stato peggiore, sia in termini di feeling di guida che di affidabilità

  37. Francis1 16/01/2018 at 20:14 #

    E' che se uno non ha mai provato i salsicciotti, ovviamente al pensiero di pressioni così basse "si spaventa"….nel senso che immagina una deriva fastidiosa e pericolosa della gomma e una sensazione di cedevolezza del fianco, e quindi è portato a tenere una pressione abbastanza alta, "di sicurezza"……
    Poi non è che non funzionano alle pressioni utilizzate, ma in un test così breve secondo me a pressioni più basse si è "facilitati" nell'apprezzare il maggior confort di guida che offrono questi sistemi…..

  38. Francis1 16/01/2018 at 20:48 #

    Come promesso….

  39. Fabio73 16/01/2018 at 20:59 #

    A pressioni più basse, penso avrebbero messo ancora più sotto stress i 3 prodotti testati.
    E' anche vero, che le pressioni che leggo su questo forum (e altri 2-3 siti), io non sono mai arrivato ad utilizzarle (mi fermo, al max, a 1.4/1.5 Bar, nonostante i miei 66kg…e mi va bene così).
    Ma è un dato molto soggettivo, ognuno è abituato ai propri set-up e l'importante è avere il giusto feeling con il mezzo.

    Comunque, ringrazio lo staff per aver realizzato questa prova e speriamo escano ulteriori test comparativi, in modo da poter avere un maggior numero di impressioni/esperienze su questi prodotti.
    Tuttavia, se ce ne fosse la possibilità, sarebbe corretto nei confronti dell'azienda, effettuare una nuova prova con il "Banger" idoneo, sullo stesso percorso e con la medesima bici.
    E' l'unico modo per fugare eventuali dubbi e permettere sia agli utenti, che all'azienda stessa, di avere un parere imparziale e utile per il futuro sviluppo del prodotto.

  40. Rick 16/01/2018 at 21:03 #

    Senza offesa per i tester eh…..e senza volermi nascondere: sono conoscente di chi ha progettato il mr wolf…..

    Basta questo però per nutrire dubbi….
    Io personalmente non butterò mai 200€ per dei salsicciotti, recensioni a parte.
    Ma stiamo scherzando, se sono così miracolosi avrebbero avuto un boom enorme, ma qui dentro solo tu li hai elogiati di continuo…
    @Francis1 non fraintendere eh

    A pressioni più basse, penso avrebbero messo ancora più sotto stress i 3 prodotti testati.
    E' anche vero, che le pressioni che leggo su questo forum (e altri 2-3 siti), io non sono mai arrivato ad utilizzarle (mi fermo, al max, a 1.4/1.5 Bar, nonostante i miei 66kg…e mi va bene così).
    Ma è un dato molto soggettivo, ognuno è abituato ai propri set-up e l'importante è avere il giusto feeling con il mezzo.

    Comunque, ringrazio lo staff per aver realizzato questa prova e speriamo escano ulteriori test comparativi, in modo da poter avere un maggior numero di impressioni/esperienze su questi prodotti.
    Tuttavia, se ce ne fosse la possibilità, sarebbe corretto nei confronti dell'azienda, effettuare una nuova prova con il "Banger" idoneo, sullo stesso percorso e con la medesima bici.
    E' l'unico modo per fugare eventuali dubbi e permettere sia agli utenti, che all'azienda stessa, di avere un parere imparziale e utile per il futuro sviluppo del prodotto.

    Ma che futuro sviluppo ci vedi?
    Sono tipo guarnizioni da idraulico vendute a peso d'oro, tranne il tpn

  41. Rick 16/01/2018 at 21:05 #

    A pressioni più basse, penso avrebbero messo ancora più sotto stress i 3 prodotti testati.
    E' anche vero, che le pressioni che leggo su questo forum (e altri 2-3 siti), io non sono mai arrivato ad utilizzarle (mi fermo, al max, a 1.4/1.5 Bar, nonostante i miei 66kg…e mi va bene così).
    Ma è un dato molto soggettivo, ognuno è abituato ai propri set-up e l'importante è avere il giusto feeling con il mezzo.

    Comunque, ringrazio lo staff per aver realizzato questa prova e speriamo escano ulteriori test comparativi, in modo da poter avere un maggior numero di impressioni/esperienze su questi prodotti.
    Tuttavia, se ce ne fosse la possibilità, sarebbe corretto nei confronti dell'azienda, effettuare una nuova prova con il "Banger" idoneo, sullo stesso percorso e con la medesima bici.
    E' l'unico modo per fugare eventuali dubbi e permettere sia agli utenti, che all'azienda stessa, di avere un parere imparziale e utile per il futuro sviluppo del prodotto.

    Ma che sviluppo ci vedi, sono guarnizioni da idraulico vendute a peso d'oro, tranne il ptn…

  42. Fabio73 16/01/2018 at 21:13 #

    Per il PTN, concordo; ho trovato un prodotto analogo in un negozio vicino a casa (guaine di coibentazione per tubi di rame, vendute a metro)…magari in futuro provo a farmeli in garage.
    Ma per gli altri 2 articoli, vedo un maggior potenziale e attenzione nella ricerca dei materiali. Ma, non conoscendo direttamente le aziende, è solo la mia impressione 😉

  43. Francis1 16/01/2018 at 21:13 #

    A quanto ne so, i feedback di vendite sono molto positivi…..qui siamo “4 gatti” in realtà…..
    Poi non mi metto assolutamente a discutere sulle questioni economiche: ognuno è più che libero di ritenere la cifra esagerata, ci mancherebbe altro…..
    Sulla mia onestà, non ho nulla da temere…..se fossero delle ciofeche non li avrei usati per 6 mesi….e conto di utilizzarli altri 6 e per altri 2000 km vedendo il loro attuale stato d’usura…..
    Potevo tranquillamente fare a meno di dire che i ragazzi di Mr. Wolf sono conoscenti e continuare a “difendere” il mio acquisto per giustificare una spesa elevata per una cosa superflua…..

    Sul materiale, ti assicuro che il Mr. Wolf non è assolutamente una guarnizione da idraulico da 2 euro al metro….è un polimero appositamente prodotto per lo scopo che ha un costo di semplice produzione molto ma molto più elevato…..
    Ripeto, liberissimi di ritenerlo un prezzo eccessivo….ma dire che costa pochi euro è proprio tecnicamente sbagliato….

    Ah mi accorgo adesso che hai modificato il tuo post Rick….
    Comunque non avevo frainteso…..anzi il tuo dubbio era più che legittimo…..
    Però davvero, non ho nessun tipo di interesse nel difendere il prodotto e non mi metterei a difenderlo a spada tratta se lo ritenessi una ciofeca…..più che postare le foto dei miei salsicciotti quando smonto una gomma e descrivere quello che gli è “capitato”, non faccio…..se fossero delle ciofeche che si tagliano come niente, o non posterei foto o nelle foto vedreste i tagli…..
    Semplicemente lo ritengo un prodotto valido che funziona molto bene…..poi ripeto, se uno ritiene il prezzo eccessivo, non voglio assolutamente entrare nel merito….non sono abituato a fare i conti in tasca alla gente…

  44. Rick 16/01/2018 at 21:45 #

    A quanto ne so, i feedback di vendite sono molto positivi…..qui siamo “4 gatti” in realtà…..
    Poi non mi metto assolutamente a discutere sulle questioni economiche: ognuno è più che libero di ritenere la cifra esagerata, ci mancherebbe altro…..
    Sulla mia onestà, non ho nulla da temere…..se fossero delle ciofeche non li avrei usati per 6 mesi….e conto di utilizzarli altri 6 e per altri 2000 km vedendo il loro attuale stato d’usura…..
    Potevo tranquillamente fare a meno di dire che i ragazzi di Mr. Wolf sono conoscenti e continuare a “difendere” il mio acquisto per giustificare una spesa elevata per una cosa superflua…..

    Sul materiale, ti assicuro che il Mr. Wolf non è assolutamente una guarnizione da idraulico da 2 euro al metro….è un polimero appositamente prodotto per lo scopo che ha un costo di semplice produzione molto ma molto più elevato…..
    Ripeto, liberissimi di ritenerlo un prezzo eccessivo….ma dire che costa pochi euro è proprio tecnicamente sbagliato….

    Ah mi accorgo adesso che hai modificato il tuo post Rick….
    Comunque non avevo frainteso…..anzi il tuo dubbio era più che legittimo…..
    Però davvero, non ho nessun tipo di interesse nel difendere il prodotto e non mi metterei a difenderlo a spada tratta se lo ritenessi una ciofeca…..più che postare le foto dei miei salsicciotti quando smonto una gomma e descrivere quello che gli è “capitato”, non faccio…..se fossero delle ciofeche che si tagliano come niente, o non posterei foto o nelle foto vedreste i tagli…..
    Semplicemente lo ritengo un prodotto valido che funziona molto bene…..poi ripeto, se uno ritiene il prezzo eccessivo, non voglio assolutamente entrare nel merito….non sono abituato a fare i conti in tasca alla gente…

    Concordo assolutamente,  davvero hanno un costo troppo elevato (almeno per me), pure il procore che si trova a 120 circa lo reputo caro, anche perché è abitudine alzare sempre di più i prezzi cercando di "starci dentro", ma con quei soldi mi compro almeno 4 ottimi copertoni ( o pago la il pranzo a @gatto e @Ale 81 :laughing: piccolo OT).
    Non metto in dubbio che se usati a dovere possono dare un buon feeling, ma si tratta sempre di un prodotto a vita breve e il prezzo dovrebbe essere congruo, come il tpn anche se non sarà il top per ricerca di materiali ma il suo sporco lavora lo fa…
    Alla fine non si tratta di una cosa indispensabile…

  45. Francis1 16/01/2018 at 22:07 #

    Si la differenza è che il Procore lo fa Schwalbe, un’azienda gigantesca tedesca con capacità di investimento ammortizzamento di un certo tipo…..
    Mr. Wolf è una piccolissima realtà italiana (con tassazione italiana) che fa produrre un materiale appositamente per una produzione decisamente minore dì Schwalbe…..

    Ripeto, più che legittimo ritenerlo un prezzo eccessivo…..però il prezzo elevato ha anche delle motivazioni dietro….e bisogna comunque tenere conto che anche Mr Wolf è un imprenditore, una società con scopo di guadagnare, e non una onlus…..

    Poi sono anche dell’idea che troppo spesso ci scandalizziamo alla morte nel mondo della bici…..
    Viviamo in un mondo in cui un paio di Nike da 200 euro (che alla Nike costano 5 euro) e un iPhone da 1000 euro (che a Apple credo costi qualche decina di euro) sono la normalità……
    Poi se una piccola azienda italiana crea un prodotto utile nel mondo della bici, tentando di guadagnare senza fregare a manetta il prossimo, siamo pronti a “crocifiggerla in sala mensa” senza pensarci 2 volte…..

  46. Gatto02 16/01/2018 at 22:12 #

    Si la differenza è che il Procore lo fa Schwalbe, un’azienda gigantesca tedesca con capacità di investimento ammortizzamento di un certo tipo…..
    Mr. Wolf è una piccolissima realtà italiana (con tassazione italiana) che fa produrre un materiale appositamente per una produzione decisamente minore dì Schwalbe…..

    Ripeto, più che legittimo ritenerlo un prezzo eccessivo…..però il prezzo elevato ha anche delle motivazioni dietro….e bisogna comunque tenere conto che anche Mr Wolf è un imprenditore, una società con scopo di guadagnare, e non una onlus…..

    Poi sono anche dell’idea che siamo spesso troppo spesso ci scandalizziamo alla morte nel mondo della bici…..
    Viviamo in un mondo in cui un paio di Nike da 200 euro (che alla Nike costano 5 euro) e un iPhone da 1000 euro (che a Apple credo costi qualche decina di euro) sono la normalità……
    Poi se una piccola azienda italiana crea un prodotto utile nel mondo della bici, tentando di guadagnare senza fregare a manetta il prossimo, siamo pronti a “crocifiggerla in sala mensa” senza pensarci 2 volte…..

    Mi trovo d’accordo con te  il costo è soggettivo , poi la realtà di MrWolf io non la conosco ma sicuramente sarà una pulce rispetto a Schwalbe , devono pur ammortizzare i costi di progettazione e industrializzazione , e poi da non dimenticare ma,i il furto legalizzato in Italia delle tasse da pagare fino al 70% ( ladroni ladroni ladroni )[emoji851]

  47. CORSARO 16/01/2018 at 22:15 #

    Si la differenza è che il Procore lo fa Schwalbe, un’azienda gigantesca tedesca con capacità di investimento ammortizzamento di un certo tipo…..
    Mr. Wolf è una piccolissima realtà italiana (con tassazione italiana) che fa produrre un materiale appositamente per una produzione decisamente minore dì Schwalbe…..

    Ripeto, più che legittimo ritenerlo un prezzo eccessivo…..però il prezzo elevato ha anche delle motivazioni dietro….e bisogna comunque tenere conto che anche Mr Wolf è un imprenditore, una società con scopo di guadagnare, e non una onlus…..

    Poi sono anche dell’idea che troppo spesso ci scandalizziamo alla morte nel mondo della bici…..
    Viviamo in un mondo in cui un paio di Nike da 200 euro (che alla Nike costano 5 euro) e un iPhone da 1000 euro (che a Apple credo costi qualche decina di euro) sono la normalità……
    Poi se una piccola azienda italiana crea un prodotto utile nel mondo della bici, tentando di guadagnare senza fregare a manetta il prossimo, siamo pronti a “crocifiggerla in sala mensa” senza pensarci 2 volte…..

    si concrodo su tutto però se hai un amico idraulico ti confermerà che questi salsicciotti hanno una "derivazione" idraulica…. ovvero derivano molto dai materiali coibentanti delle tubature idrauliche (dell'acqua CARDA) quindi francamente potrebbero costare molto meno…

    speriamo nella diffusione… che porti un prezzo un po più decente… 199 euro per due mr wolf è fuori di testa… mr wolf è lui… e noi mr bean

  48. Francis1 16/01/2018 at 22:21 #

    Ti assicuro che quanto paga Mr. Wolf la produzione di un banger è molto più di quanto immagini…..più mettici la progettazione, i costi fissi, le tasse…..ti assicuro che non ci fanno i miliardi, almeno allo stato attuale….
    Poi non voglio “pisciare fuori dal vaso”…..sono cose che esulano dalle mie competenze….

  49. CORSARO 16/01/2018 at 22:23 #

    Ti assicuro che quanto paga Mr. Wolf la produzione di un banger è molto più di quanto immagini…..più mettici la progettazione, i costi fissi, le tasse…..ti assicuro che non ci fanno i miliardi, almeno allo stato attuale….
    Poi non voglio “pisciare fuori dal vaso”…..sono cose che esulano dalle mie competenze….

    sai quanto costano 2 mt di materiale da coibentazione molto simile??

  50. Auanagana 16/01/2018 at 22:34 #

    L' unico onesto e' Pepi.. :innocent:

  51. Francis1 16/01/2018 at 22:42 #

    sai quanto costano 2 mt di materiale da coibentazione molto simile??

     
    Il problema è quel “molto simile”…..
    Sono geometra e quei materiali li vedo tutti i giorni in cantiere….e so che costano pochissimo…..
    Ma sono materiali molto diversi…..soprattutto riguardo alle quantità produzione….i ciobenti vengono prodotti in migliaia di km per migliaia di aziende…..quello per il Mr. Wolf, che è comunque un polimero molto diverso, viene prodotto per una sola azienda (mr Wolf appunto) e in metrature molto ma molto inferiori…..

  52. Francis1 16/01/2018 at 22:53 #

    L' unico onesto e' Pepi.. :innocent:

    Perché pepi compra un materiale che ha il costo di cui parla corsaro…..

  53. CORSARO 16/01/2018 at 23:19 #

    Perché pepi compra un materiale che ha il costo di cui parla corsaro…..
    Ripeto, quanto uno è disposto a spendere è un conto….ed è sacrosanto…..
    Dire che il materiale del Mr. Wolf costa 2 euro al metro è proprio sbagliato…..

    no non dico 2 euro al metro un mr wolf… ma si parte da li e arrivare a 199 euro la strada e TROPPO lunga… pepi e altri si fermano a 40 euro…. direi che c'è una bella differenza

    dico che mr wolf a 99 euro venderebbe ad una cifra più corretta rispetto a cosa viene utilizzato… e son già tanti 99 euro!!!!

  54. Francis1 16/01/2018 at 23:34 #

    A 99 euro a coppia sarebbe una onlus e non srl con scopo di guadagnare anche dei soldi…..
    Sono il primo ad augurarmi che i costi calino di parecchio….ma ad oggi un tale abbassamento del prezzo lo vedo poco verosimile…..

  55. 01coccobet 16/01/2018 at 23:42 #

    alleggerisco il topic(se me lo consentite),
    le pubblicità di Mr Wolf fanno un sacco ridere
    ed i suoi hand guards sono molto belli come design….
    non so i banger,ma i paramani li approvo,anche se possono sembrare esagerati per una enduro.

  56. marco 16/01/2018 at 23:53 #

    Senza offesa per i tester eh…..e senza volermi nascondere: sono conoscente di chi ha progettato il mr wolf……

    Però onestamente è da prendere un pò con le pinze……

    Sei tu qui quello da prendere con le pinze, visto che hai le mani in pasta, come dici tu. Scusa, ma dopo 50 post sempre tuoi e sempre sulla stessa solfa, hai anche stancato. Sei contento del prodotto? Bene, goditelo.

  57. marco 16/01/2018 at 23:53 #

    Senza offesa per i tester eh…..e senza volermi nascondere: sono conoscente di chi ha progettato il mr wolf……

    Però onestamente è da prendere un pò con le pinze……

    Sei tu qui quello da prendere con le pinze, visto che hai le mani in pasta, come dici tu. Scusa, ma dopo 50 post sempre tuoi e sempre sulla stessa solfa, hai anche stancato. Sei contento del prodotto? Bene, goditelo.

  58. ducams4r 17/01/2018 at 00:29 #

    Non metto in dubbio che se usati a dovere possono dare un buon feeling, ma si tratta sempre di un prodotto a vita breve e il prezzo dovrebbe essere congruo, come il tpn anche se non sarà il top per ricerca di materiali ma il suo sporco lavora lo fa…

    E qui ti sbagli di grosso, il PTN è l'unico prodotto con guaine per coibentazione dei tubi dei condizionatori, è praticamente un prodotto usa e getta, studiato per durare al massimo delle sue caratteristiche per una giornata di gara, ad ogni colpo che riceve si lacera ed essendo cavo all'interno assorbe il lattice, dopo poche uscite si sbriciola. Quindi i 40€ che hai speso, su base annua superano il costo degli altri prodotti.

    L' unico onesto e' Pepi.. :innocent:

    Sei sempre il solito burlone!:joy::joy::joy:

    Comunque, con buona pace di tutti, sto facendo un test comparativo anch'io, metterò in confronto Abs Roc, che ho già utilizzato sulla Pivot Shuttle con gomme da 2.8" e Soulciccia, che utilizzerò montato su una Lapierre anche questa con gomme da 2.8".
    Ritengo che su una emtb, specialmente con gomme da 2.8", questi dispositivi siano molto utili per qualunque rider e indispensabili per chi ne fa un uso sportivo spinto.
    Come si dice in questi casi STAY TUNED!:cool:

  59. Francis1 17/01/2018 at 01:01 #

    Sei tu qui quello da prendere con le pinze, visto che hai le mani in pasta, come dici tu. Scusa, ma dopo 50 post sempre tuoi e sempre sulla stessa solfa, hai anche stancato. Sei contento del prodotto? Bene, goditelo.

    No scusa…..conoscere delle persone e avere le mani in pasta sono cose ben diverse…..e la tua “velata” accusa onestamente non mi piace proprio, visto che sono stato più che onesto nel parlare del mio rapporto con Mr. Wolf……
    I post sono solo miei perché a quanto pare qui dentro sono l’unico che ce l’ha e lo usa da 6 mesi….e non 5 minuti ma ha scritto un test che a quanto pare è la Bibbia……

    Poi qui si stava parlando tranquillamente…..non so…..

  60. Francis1 17/01/2018 at 01:15 #

    alleggerisco il topic(se me lo consentite),
    le pubblicità di Mr Wolf fanno un sacco ridere
    ed i suoi hand guards sono molto belli come design….
    non so i banger,ma i paramani li approvo,anche se possono sembrare esagerati per una enduro.

    Io invece quelli non riesco a farmeli piacere….ce li ha un amico e dice che funzionano bene e sono comodi in tante situazioni….
    Ma esteticamente non mi piacciono proprio…..o meglio, dal punto di vista estetico ce li vedo bene su una moto, mentre su una bici mi sembrano un po’ troppo ingombranti….
    C’è da dire che l’effetto su una ebike è meno “pesante” che su una mtb tradizionale, che ha linee più snelle…..poi magari una volta montati ci si fa l’occhio e l’abitudine, però onestamente non mi sconfinferano troppo….

  61. jack11 17/01/2018 at 10:55 #

    Senza offesa per i tester eh…..e senza volermi nascondere: sono conoscente di chi ha progettato il mr wolf……

    Sei veramente un fanboy di sto prodotto, la gente come credi che riesca a considerare obbiettive le tue considerazioni?  per di più dichiari di conoscere il tipo….senza tener conto del fatto che forare 7 volte con sto sistema vuol dire veramente che ha fatto un buco nell'acqua il il mr.wolf o ti fai trascinare giù dal peso della bici e non guardi minimamente dove metti le ruote…lascia stare il fatto che hanno la carcassa debole…
    Io attualmente non uso niente, se si bozza un po il cerchio amen, se si bozza così tanto da non tenere il toubless con 70-80 euro compro il cerchio di ricambio e in nemmeno un'oretta si fa il cambio cerchio, quindi trovo ancora più economico di ste salsiccie cambiare il cerchio quando troppo bozzato. Premetto che non faccio gare se foro, mi metto l'anima in pace e monto la camera….se uno guida pulito elimina un bel po' di forature…per me tanta gente forerebbe meno se quei 200 euro di mr.wolf li investisse in un corso di guida per imparare a guidare più puliti…

  62. Auanagana 17/01/2018 at 11:07 #

    .se uno guida pulito elimina un bel po' di forature…per me tanta gente forerebbe meno se quei 200 euro di mr.wolf li investisse in un corso di guida per imparare a guidare più puliti…

    Son d'accordissimo con questo tuo concetto…aggiungo che anche le gomme plus sono responsabili in parte di questi sfaceli su ebike, facilitano si passaggi su tratti scassati spianando di più , ma ti impigriscono nella guida e si fora di più..le gomme plus  son quel che sono, debolucce, ma se uno fosse costretto a cercare linee meno distruttive guidando un po di più la bici probabilmente non staremmo qua a discutere troppo di carcasse tagliate  cerchi bozzati e inserti quasi obbligatori…

  63. Francis1 17/01/2018 at 11:08 #

    Ma ho mai detto che il Mr wolf non ti fa forare????
    Leggi a pagina 1 prima di sparare…..

    Con altre gomme (Michelin 2.35 montate su mtb tradizionale) oltretutto non tagliavo da anni….
    E sulla ebike da quando uso gomme con carcasse un po' più toste, mai avuto problemi…..
    Se uno va un po' in giro a leggere, scoprirà che di gente che taglia troppo spesso le plus e mid Maxxis c'è pieno….
    Magari io e te facciamo anche cose diverse in bici….che dici?
    Per me i vantaggi più significativi del banger sono inerenti la guida e il grip, non l'antiforatura (che su certe gomme si limita al "torno a casa e non mi metto a smontare gomme nel bosco")…

    E ripeto per l'ennesima volta….IO NON VOGLIO CONVINCERE NESSUNO A COMPRARE IL MR WOLF…..
    Comprati i tuoi cerchi e vivi felice, che tranquillo che vivo felice anche io…..

    Conosco Mr wolf, ma i soldi del banger li ho spesi anche io…..se fosse un prodotto usa e getta che si sfascia subito, non mi farei grossi problemi a dirlo…..
    e di certo non pubblicherei foto del mio banger…..

    È che purtroppo le teorie complottiste hanno fottuto il cervello a troppe persone….

  64. Francis1 17/01/2018 at 11:27 #

    Guarda, potevo fare benissimo a meno di dire che lo conosco…..
    Andavo avanti a "presentarmi" come felice acquirente e utilizzatore del banger da 6 mesi e stop…..

    Invece la mia onestà e trasparenza mi fanno presentare per quello che sono…..un conoscente di mr wolf: non è un mio parente, non è il mio miglior amico, non ho nessun tipo di posizione "societaria" o interesse economico nel fargli pubblicità…..
    Ma ovviamente se ti presenti onestamente per quello che sei, c'è sempre il complottista di turno che ti addita come "fanboy" o come "quello che ha le mani in pasta" (e detta da Marco questa cosa mi dà particolarmente fastidio: quante volte per la posizione che ricopri sei stato accusato di avere le mani in pasta perchè semplicemente "conosci qualcuno"????)

  65. ducams4r 17/01/2018 at 11:29 #

    @jack11, non avermene, ma è inutile fare la guerra ad una intera categoria di prodotti, senza magari nemmeno averli provati…

    Il problema è che fino a quando ci sarà aria dentro alle nostre gomme, le forature saranno inevitabili, nessuno di questi sistemi si può definire antiforatura.

    Teniamo presente che questi prodotti  nascono principalmente per un uso agonistico e per migliorare le prestazioni in discesa e per dare maggiore robustezza al sistema ruota.

    I salsicciotti hanno sicuramente dei pro:

    1. Facilitano la tallonatura del sistema tubeless
    2. annullano le  pizzicature
    3. salvano i cerchi dagli impatti sulle rocce
    4. permettono pressioni più basse per migliorare il grip
    5. annullano la possibilità di stallonare
    6. Limitano l'effetto deriva specialmente su gomme da 2.8"
    7. Limitano il rimbalzo delle gomme (in funzione della pressione utilizzata)
    8. Aumentano il confort di guida
    9. Permettono la guida runflat (gomma a terra)
    10. Permettono di lasciare a casa la camera d'aria

    Chiaramente hanno anche dei contro:

    1. Prezzo (in funzione della durata)
    2. Difficoltà di montaggio e smontaggio
    3. Deterioramento precoce
    4. Peso all'interno delle ruote
    5. Interazione con alcuni tipi di lattice
    6. Difficoltà apparente nello sgonfiaggio dello pneumatico.

    Ognuno di noi potrà valutare quale sistema è più consono al proprio stile di guida e percorsi affrontati, sicuramente non sono una panacea me nemmeno la cura di tutti i mali.

    NB: NON TUTTI I PRODOTTI TESTATI HANNO I PRO E I CONTRO CHE HO ELENCATO!

  66. jack11 17/01/2018 at 11:51 #

    Guarda, potevo fare benissimo a meno di dire che lo conosco…..
    Andavo avanti a "presentarmi" come felice acquirente e utilizzatore del banger da 6 mesi e stop…..

    Invece la mia onestà e trasparenza mi fanno presentare per quello che sono…..un conoscente di mr wolf: non è un mio parente, non è il mio miglior amico, non ho nessun tipo di posizione "societaria" o interesse economico nel fargli pubblicità…..
    Ma ovviamente se ti presenti onestamente per quello che sei, c'è sempre il complottista di turno che ti addita come "fanboy" o come "quello che ha le mani in pasta" (e detta da Marco questa cosa mi dà particolarmente fastidio: quante volte per la posizione che ricopri sei stato accusato di avere le mani in pasta perchè semplicemente "conosci qualcuno"????)

    guarda io ti ho additato come fanboy solo per il fatto che su 60 messaggi nella discussione circa la metà sono tuoi….poi magari sono io il complottista di turno e son l'unico che lo ha pensato…

    @ducams4r la mia non voleva essere un no a priori a sti salsicciotti, sarebbe da stolti, il problema è che secondo me attualmente son prodotti acerbi, ma son convinto che mettere qualcosa al posto dell'aria dentro alle gomme sia il futuro, in particolar modo nel mondo elettrico plus. qualcosa ho provato anch'io per comunque abs rock e ptn…..

  67. ducams4r 17/01/2018 at 12:00 #

    qualcosa ho provato anch'io per comunque abs rock e ptn…..

    Per quanto tempo li hai utilizzati?
    Che differenze hai trovato?

  68. Francis1 17/01/2018 at 12:00 #

    guarda io ti ho additato come fanboy solo per il fatto che su 60 messaggi nella discussione circa la metà sono tuoi….poi magari sono io il complottista di turno e son l'unico che lo ha pensato…

    Il dubbio che abbia scritto tanti post perchè qui dentro SONO L'UNICO CHE CE L'HA, LO STA USANDO DA 6 MESI E PUO' PARLARE CON UN PO' DI COGNIZIONE DI CAUSA, non ti è venuto?????
    No, più facile pensare che da complottista…….

    Conosco Mr wolf? Si
    Mi piace il suo prodotto? Si
    Ho qualche interesse nel pubblicizzarlo? No

  69. ducams4r 17/01/2018 at 12:07 #

    Il dubbio che abbia scritto tanti post perchè qui dentro SONO L'UNICO CHE CE L'HA, LO STA USANDO DA 6 MESI E PUO' PARLARE CON UN PO' DI COGNIZIONE DI CAUSA, non ti è venuto?????
    No, più facile pensare da complottista…….

    Conosco Mr wolf? Si
    Mi piace il suo prodotto? Si
    Lo userei se fosse una ciofeca? No
    Ho qualche interesse nel pubblicizzarlo? No

    Poi se vuoi credermi, bene….se no guarda, vivo benissimo lo stesso……

    Stai sereno, lo sto utilizzando anch'io e alcuni miei amici da diversi mesi con estrema soddisfazione.

  70. Francis1 17/01/2018 at 12:09 #

    Stai sereno, lo sto utilizzando anch'io e alcuni miei amici da diversi mesi con estrema soddisfazione.

    Ah ok…..buono a sapersi che c'è anche qualche altro compare di banger qui……:cool:

  71. jack11 17/01/2018 at 12:26 #

    .
    C'è chi si è comprato, faccio per dire, una Turbo Levo e ha scritto 400 post di lodi su quella bici……credi sia un dipendente o promoter Specialized????

    Ma magari ci sono anche molti levisti fanboy…senza dubbio…soprattutto quando gli si tocca il tasto che il motore brose spinge meno di altri….(anch'io ho una levo, mio padre a bosch…tutto sta nell'essere oggettivi a aver provato le cose)…
     tornando in topic @ducams4r sinceramente ritengo che tutti i salsicciotti che ho provato hanno più svantaggi che vantaggi attualmente, ma è una mia idea, e son certo che prima o poi uscirà qualcosa di veramente veramente risolutivo e a quel punto magari lo comprerò anch'io….io li ho provati sulla bici da enduro muscolare…

  72. Gatto02 17/01/2018 at 12:54 #

    Per andare contro corrente io vado avanti con il Procore , quando si sfascerà o sarò stufo metterò MrWolf perché mi è più simpatico e questo mi Basta

  73. ducams4r 17/01/2018 at 13:02 #

    sinceramente ritengo che tutti i salsicciotti che ho provato hanno più svantaggi che vantaggi attualmente, ma è una mia idea, e son certo che prima o poi uscirà qualcosa di veramente veramente risolutivo e a quel punto magari lo comprerò anch'io….io li ho provati sulla bici da enduro muscolare…

     
    Io li ho utilizzati solo su ebike, alcuni di questi li ho trovati estremamente utili, altri molto meno.
     
    Il messaggio corretto di questo test è che ogni prodotto ha le proprie caratteristiche, pro e contro, sta a noi utilizzatori finali decidere quale è più utile per noi stessi.
     
    Permettetemi una divagazione sull'evoluzione del mondo MTB ed Emtb:
     
    I freni a disco erano peso in più sulle ruote, i nostri telai e forcelle non avevano gli attacchi, frenavano poco e male, quelli idraulici erano complicati e necessitavano di manutenzione periodica… Ora chi tornerebbe ai V brake o peggio ai Cantilever?
     
    Il reggisella telescopico era peso inutile, si poteva rompere, costava carissimo, ci costringeva a piazzare una guaina e un comando in più… Ora lo abbiamo tutti, chi è disposto a farne a meno?
     
    Batteria da 400wh era sufficiente, ora le 500 ci vanno strette…
     
    Il telaio in carbonio per una Emtb non era necessario, anzi probabilmente inutile, però se ne vede sempre di più in giro…
     
    È vero che non tutto si può definire evolutione e alcune "trovate" sono solo frutto du astute strategie di marketing, ma il tempo e il mercato emetteranno le loro sentenze.

  74. marco 17/01/2018 at 16:22 #

    Io li ho utilizzati solo su ebike, alcuni di questi li ho trovati estremamente utili, altri molto meno.

    Mirko, diciamo anche che tu hai usato un PTN che era già stato molto utilizzato, quindi come test direi che non vale niente.

    La nostra comparativa è stata molto semplice e diretta: usare tutti e 3 i sistemi sulla stessa bici, con le stesse condizioni, con lo stesso rider, per vedere i limiti dei materiali.
    Alcuni si possono fare tutte le pippe del mondo su "eh ma il produttore x dice che devi fare così, il produttore y invece devi fare il contrario", ecc. È il bello delle comparative, per di più in diretta come questa: non raccontano balle e ognuno ne trae le conseguenze che vuole. Come potete vedere dalle conclusioni, non facciamo classifiche, elenchiamo pregi e difetti. Poi sta a voi decidere.

    Oppure potete credere ad uno che scrive 60 commenti sullo stesso prodotto (e buca) per convincervi del contrario. Come ho detto prima, a voi la scelta.

  75. Rick 17/01/2018 at 16:29 #

    E qui ti sbagli di grosso, il PTN è l'unico prodotto con guaine per coibentazione dei tubi dei condizionatori, è praticamente un prodotto usa e getta, studiato per durare al massimo delle sue caratteristiche per una giornata di gara, ad ogni colpo che riceve si lacera ed essendo cavo all'interno assorbe il lattice, dopo poche uscite si sbriciola. Quindi i 40€ che hai speso, su base annua superanoil costo degli altri prodotti.

    Ma dal test non pare che sia messo male come di dici

  76. Francis1 17/01/2018 at 16:34 #

    Mirko, diciamo anche che tu hai usato un PTN che era già stato molto utilizzato, quindi come test direi che non vale niente.

    La nostra comparativa è stata molto semplice e diretta: usare tutti e 3 i sistemi sulla stessa bici, con le stesse condizioni, con lo stesso rider, per vedere i limiti dei materiali.
    Alcuni si possono fare tutte le pippe del mondo su "eh ma il produttore x dice che devi fare così, il produttore y invece devi fare il contrario", ecc. È il bello delle comparative, per di più in diretta come questa: non raccontano balle e ognuno ne trae le conseguenze che vuole. Come potete vedere dalle conclusioni, non facciamo classifiche, elenchiamo pregi e difetti. Poi sta a voi decidere.

    Oppure potete credere ad uno che scrive 60 commenti sullo stesso prodotto (e buca) per convincervi del contrario. Come ho detto prima, a voi la scelta.

    Marco scusa ma adesso mi fai innervosire…..
    Ti sarei grato se la smettessi di accusarmi di qualcosa……io ho la coscienza pulita……devo forse sospettare che la coscienza pulita non ce l'abbia tu che continui a darmi contro?????
    Prova il banger per 6 mesi e non per 5 minuti e poi ne riparliamo…..

    Casualmente Mirko, un super partes della redazione del mag, che come me li usa da diversi mesi e magari della misura corretta, e non da 5 minuti come te, ne è estremamente soddisfatto e non mi sembra proprio che parli di doverli buttare via per stato di usura pietoso……

  77. marco 17/01/2018 at 16:36 #

    Marco scusa ma adesso mi fai innervosire…..
    Ti sarei grato se la smettessi di accusarmi di qualcosa……io ho la coscienza pulita……devo forse sospettare che la coscienza pulita non ce l'abbia tu che continui a darmi contro?????
    Prova il banger per 6 mesi e non per 5 minuti e poi ne riparliamo…..

    Casualmente Mirko, un super partes della redazione del mag, che come me li usa da diversi mesi, e non da 5 minuti come te, ne è estremamente soddisfatto e non mi sembra proprio che li debba buttare via per stato di usura pietoso……

    E allora? Nè Mirko nè te avete fatto una comparativa. Parole al vento

  78. Francis1 17/01/2018 at 16:39 #

    E allora? Nè Mirko nè te avete fatto una comparativa. Parole al vento

    Parole al vento scusa ma sono 5 minuti di "test" con il prodotto sbagliato contro 6 mesi di utilizzo intensivo, con un banger della misura corretta, con diverse pressioni per capirne i potenziali vantaggi e con discese sgonfio a preservare ossa e portafogli come farebbe qualsiasi persona che IL BANGER SE L'E' PAGATO……

  79. marco 17/01/2018 at 16:41 #

    Parole al vento scusa ma sono 5 minuti di "test" con il prodotto sbagliato contro 6 mesi di utilizzo intensivo, con un banger della misura corretta, con diverse pressioni per capirne i potenziali vantaggi e con discese sgonfio a preservare ossa e portafogli come farebbe qualsiasi persona che IL BANGER SE L'E' PAGATO……

    63……

  80. Francis1 17/01/2018 at 16:43 #

    Va bene hai ragione tu Marco…..sono un venduto…..
    Tranquillo con non esiterò a darti del venduto ogni volta che tu elogerai qualcosa che è stato prodotto da gente che per qualche motivo conosci di persona……e immagino che per il lavoro che fai di gente nel mondo della bici che produce cose che ritieni valide ce ne sia parecchia…..
    Vediamo se poi non ti girano……

  81. Francis1 17/01/2018 at 16:51 #

    E adesso chiudo….le foto dei miei banger usati 6 mesi sono lì da vedere….mi sono rotto le balle di essere ingiustamente accusato (da uno che oltretutto appena gli si prova a muovere un'accusa del genere, va su tutte le furie…..)

  82. Auanagana 17/01/2018 at 17:11 #

    Ma dal test non pare che sia messo male come di dici

    Io ce l' ho dietro come salvacerchio-salvastallonamento-salvagara lo uso con gomme supergravity a pressioni non basse, 1-8 1.9 su gomma 2.35 ( tanto con le pressioni troppo basse si guida di m…a nel 90% dei casi..:cool:)…ci faccio un paio di gomme solitamente.. E dentro e' piu' che decente qualche morsetto e via..
    Ma so e sono consapevole che se ci viaggio run flat come ho fatto in emergenza una volta lo distruggo e lo devo buttare…ma lo so benissimo e per 20 euro o meno non e' un dramma..:innocent:

    Di ogni prodotto da mtb basta avere sempre la.percezione esatta di cosa si compra e del suo reale valore in rapporto al costo…che sia un pneumatico, un pantaloncino o un pedale..o un inserto per gomme..;):cool:

  83. ducams4r 17/01/2018 at 19:55 #

    Io ce l' ho dietro come salvacerchio-salvastallonamento-salvagara lo uso con gomme supergravity a pressioni non basse, 1-8 1.9 su gomma 2.35 ( tanto con le pressioni troppo basse si guida di m…a nel 90% dei casi..:cool:)

    Dipende dalla consistenza e dal volume del dispositivo interno, la pressione misurata diventa un parametro relativo e non assoluto come su una gomma gonfiata solo con aria.

  84. NicPe 17/01/2018 at 20:14 #

    Bel test, grazie.

  85. Francis1 18/01/2018 at 00:53 #

    Noto con dispiacere che i commenti espressi liberamente da ducams4r (membro dello staff) sui suoi test e sulle sue esperienze, ma che andavano contro il pensiero del direttore, sono stati cancellati e censurati……

    Poi sono io quello che ha le mani in pasta…..il venduto….il fanboy…..quello che ha interessi…..

    Posso dire che non mi sembra assolutamente un modo “sano” e trasparente di mandare avanti il forum o verrò censurato e bannato per questa esternazione???

  86. ducams4r 18/01/2018 at 01:06 #

    Nessuna censura, abbiamo convenuto che le nostre divagazioni personali non erano utili alla discussione e quindi sono state cancellate.
    Ci siamo automoderati!:D

    Rimane quanto detto in precedenza, ogni prodotto ha caratteristiche proprie, punti forti e punti deboli, sta a noi scegliere quello più adatto alle nostre esigenze.

  87. Francis1 18/01/2018 at 01:11 #

    Sarò maligno e sospettoso io, ma ci vedo tutt’altro sotto….
    Come ci vede altro sotto i miei commenti Marco, credo di poter essere libero di vederci tutt’altro anche io sotto a questa presunta automoderazione, che non era su divagazioni personali, ma assolutamente sul tema della discussione…..
    Semplicemente, da persona che sta utilizzando e testando i vari sistemi da diversi mesi, hai messo in discussione il modus operandi del test svolto, e questo a quanto pare non è accettato all’interno del direttorio…..
    Quindi un bel taglio ai post…..e il problema è risolto……sotto il nome di automoderazione……

  88. ducams4r 18/01/2018 at 02:05 #

    Sei libero di pensarla come vuoi.

    Le divagazioni personali erano dovute ad un mio messaggio al di fuori di questo forum.

    Non ho problemi a ribadire che per l'utilizzo che ne ho fatto io, mi sono trovato molto bene con Mr. Wolf, che è attualmente montato sul set di ruote originali della mia Cube gomma da 2.35", altrettanto bene, mi sono trovato con Abs Roc, che ho utilizzato durante il test Pivot gomma 2.8".
    Prossimamente avrò a mia disposizione anche Soulciccia anche questa per gomme da 2.8".
    Io continuerò ad utilizzarli, personalmente credo che siano molto utili, specialmente per chi fa un uso spinto o racing della emtb, oppure per chi la usa su percorsi particolare accidentati.

    In merito alla comparativa condotta da Marco e Francesco, è stata una scelta precisa quella di mettere alla prova tutti i prodotti nella stesse condizioni di utilizzo (bici, cerchi, gomme, pressioni e percorso) proprio per avere minori variabili possibili.

    Io ho a disposizione questi dispositivi per dei test di durata, quindi il mio approccio è diverso e analizza altri aspetti.

    Come vedi sono solo punti di vista differenti.

  89. Francis1 18/01/2018 at 08:28 #

    Si, nei post eliminati dicevi altre cose ma va beh….e non sto parlando del Mr wolf, ma di altre dinamiche…..

    Lasciamo perdere…..questa situazione comunque secondo me fornisce delle indicazioni abbastanza chiare su determinate cose….
    Ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni….

  90. Francis1 18/01/2018 at 10:08 #

    Vedo che qui la trasparenza è proprio di casa……

    Scusa Marco perchè tu sei libero di accusare chi vuoi e dargli del venduto, ma quando qualcun'altro insinua un dubbio sulla tua trasparenza, cancelli i messaggi?????
    Se fossi una persona onesta che non ha nulla da nascondere (dubbio che mi stai dando modo di avere sempre più) cancelleresti anche le tue accuse nei miei confronti e non solo le mie……

    Questo tuo atteggiamento onestamente non fa altro che rendere più verosimili le accuse che ho mosso nei post cancellati……
    Tanto immagino che questo post "scomodo", come gli altri, verrà prontamente rimosso…..

  91. Teo66 18/01/2018 at 11:19 #

    E adesso chiudo….le foto dei miei banger usati 6 mesi sono lì da vedere….mi sono rotto le balle di essere ingiustamente accusato (da uno che oltretutto appena gli si prova a muovere un'accusa del genere, va su tutte le furie…..)

    Capisco che la tua esperienza sia diversa ma il test è piuttosto chiaro: usati in quel modo danno quel risultato.
    Mica possono scrivere che il risultato, se usati in altro modo, con altre pressioni, con altri rider è diverso, no?
    Quelle sono le condizioni del test e quello il risultato.
    Poi ben vengano altre esperienze ma quello che hanno documentato è piuttosto chiaro. Personalmente pensavo che si potessero usare in modalità runflat senza troppi patemi, ora so che non è così.
    Non ci vedo nulla di male in un "stress-test" come il loro, è documentato dal video e i risultati sono quelli.
    Poi magari arriva la prova a lungo termine di ducam e risulta che se usati con cautela hanno una resa e durata diversa.
    Ma mica possono dire che i banger, se così se però, restano perfetti tenendone in mano uno ridotto in quello stato…

    Sent from my [device_name] using EMTB MAG mobile app

  92. Francis1 18/01/2018 at 11:30 #

    Mio terzo post nella discussione, pagina 1:
    la mia esperienza sul medio/lungo termine è opposta alla vostra sul brevissimo termine…..
    Non metto in dubbio il vostro test, ci mancherebbe…..


    Poi sarebbe bello vedere un test con un banger della misura corretta magari……
    Un banger di misura non corretta usato in quel modo dà sicuramente quel risultato…..questo è quello che esce dal test…..

  93. vigggi 19/01/2018 at 15:34 #

    Qui un'altro test
    http://www.e-bikemagazine.com/mr-wolf-banger/
    Bohh io quest'anno inizio con togliere le camere d'aria :scream: sono ancora un principiante per ste super soluzioni….

  94. LAPIERRE 19/01/2018 at 17:29 #

    Secondo voi da un migliore feeling di guida il procore o il mrwolf?  E quale dei due da migliore protezione del cerchio e dalle forature?   Io credo che la migliore soluzione sia gomma dh più procorw più latticizzazione piu lattice nella procore più strisce vulcanizzanti più pezze di gomma per sbreghi estremi più co2 grossa

  95. Francis1 19/01/2018 at 17:31 #

    Ella madonna….vai in guerra in Vietnam quando esci in bici???? 🙄

    Co2 e lattice insieme no…la co2 secca tutto il lattice in un attimo…..
    Le pezze in giro per sentieri voglio vederti a metterle…..:dizzy:

    Con una gomma da dh latticizzata stai già più che tranquillo sul fronte tagli/forature…..

  96. Gatto02 19/01/2018 at 19:05 #

    Io uso lo Slime , ( quello verde per intenderci ) qualcuno ha esperienza se secca anche lui con il co2 ?

  97. Maurizio_M 19/01/2018 at 19:33 #

    Continuo a stupirmi come non ci sia ancora una soluzione simile alle mousse da cross/enduro.
    L’utilizzo sulle EMtb minimizza la questione peso, e un sistema che non necessita di aria, valvola, lattice, nastri e balle varie mi piacerebbe.
    Per ora camera di scorta, leve e bombolette o pompa e via andare, per me.
    Certo che non scendo a palla sui sassi.
    Per quello c’è ancora il Kappino, per fortuna.
    🙂

  98. Auanagana 19/01/2018 at 19:59 #

    Continuo a stupirmi come non ci sia ancora una soluzione simile alle mousse da cross/enduro.
    L’utilizzo sulle EMtb minimizza la questione peso, e un sistema che non necessita di aria, valvola, lattice, nastri e balle varie mi piacerebbe.
    Per ora camera di scorta, leve e bombolette o pompa e via andare, per me.
    Certo che non scendo a palla sui sassi.
    Per quello c’è ancora il Kappino, per fortuna.
    🙂

    Una mousse da moto pesa

    Continuo a stupirmi come non ci sia ancora una soluzione simile alle mousse da cross/enduro.
    L’utilizzo sulle EMtb minimizza la questione peso, e un sistema che non necessita di aria, valvola, lattice, nastri e balle varie mi piacerebbe.
    Per ora camera di scorta, leve e bombolette o pompa e via andare, per me.
    Certo che non scendo a palla sui sassi.
    Per quello c’è ancora il Kappino, per fortuna.
    🙂

    Una mousse da moto pesa tra il kilo e il kilo e mezzo..metti anche che riesci a farla da 700-800 grammi per bici..poi hai quasi due kg con la gomma sulle masse rotanti.. Abbiamo delle bici alla fine e si sente..anche se con l' assistenza elettrica..non le guidi piu'.. :innocent:

    Senza contare che perdi qualsiasi regolazione della pressione che serve eccome.. Non e' fattibile..
    Forse meglio delle gomme piene con densita' differenziata tra esterno e inteno..

  99. Bartbike 20/01/2018 at 14:28 #

    Proverò a montare le vecchie gomme della 127 di mio nonno

  100. Daiwer 23/01/2018 at 17:16 #

    Io uso lo Slime , ( quello verde per intenderci ) qualcuno ha esperienza se secca anche lui con il co2 ?

    Anche io uso lo Slime e ti posso dire con assoluta certezza che non secca col co2. Proprio ieri ho cambiato il copertone posteriore (aveva ben 4 vermicelli dentro per tagli su rocce, tutti inseriti durante uscite ed ho sempre rigonfiato con le bombolette) e dentro lo slime è rimasto liquido senza grumi. Potresti dirmi che allora non funziona, perché ho usato i vermicelli, ma in realtà si trattava di tagli (uno anche sulla spalla!) e purtroppo non potevo e non volevo aspettare e far aspettare chi era con me. D'altra parte ho trovato anche tre spine, ma se non fosse stato per lo stato pietoso del battistrada, ci avrei girato ancora.

  101. Francis1 23/01/2018 at 17:19 #

    Confermo….lo slime è credo l'unico lattice compatibile con le bombolette di co2

  102. CORSARO 23/01/2018 at 18:20 #

    non sarei cosi' sicuro che lo slime sia lattice…. mi sa che è altro…. ma se sigilla va bene!

  103. Francis1 23/01/2018 at 18:23 #

    Si, non è un lattice classico….ha una composizione un pò diversa…..è "fibroso"…..

  104. Gatto02 23/01/2018 at 19:06 #

    Grazie a tutti per le risposte, io da sempre uso Slime tra il resto per me un prodotto molto buono , però visto che ho nello zaino il co2 non sapevo se usarlo in caso di foratura [emoji851]

  105. CORSARO 23/01/2018 at 19:46 #

    secondo me il co è ottimo per tallonare…. ma la tradizionale pompa è bene averla… come 1 camera d'aria

  106. Gatto02 23/01/2018 at 20:47 #

    secondo me il co è ottimo per tallonare…. ma la tradizionale pompa è bene averla… come 1 camera d'aria

    Hai ragione io ho sempre nello zaino una camera di scorta e relativa pompa, ma in emergenza e in fretta una pompatina con il suddetto co2 magari quando sei a fine giro e ti succede qualcosa , può andare [emoji851]

Lascia un commento


Vai alla barra degli strumenti