Test

Lapierre lancia due nuove Overvolt, con sistemi Bosch e Shimano

Lapierre ha fatto un altro passo in avanti nel suo lavoro di integrazione coi sistemi Shimano e Bosch. Al momento si tratta della prima casa ad offrire una bici del tutto pronta (per i test e per il mercato) con il nuovo Bosch Powertube. La 29er Shimano, disponibile per test, è invece un modello in preproduzione e sarà disponibile al pubblico da gennaio.

Shimano
Shimano

Abbiamo provato la AM700i 27.5″+ con sistema Bosch e 160mm, in uno dei giri più spettacolari che abbiamo mai fatto a Valberg (Francia). La AM729i, una 29er con 140mm di escursione e sistema Shimano, l’abbiamo provata in bikepark e su qualche sentiero enduro locale. Le abbiamo testate sia su singletrail che in discese veramente gravity, ed entrambi i sistemi ci sono sembrati potenti e le bici molto bilanciate. I biker Bosch sappiano che quella che abbiamo provato è una delle bici preferite di Nico Voulloz, mentre la bici di Shimano è più votata all’esplorazione e al trail/AM.

Bosch
Bosch

Potete vedere le foto di tutti i dettagli e i pesi cliccando qui.

Specifiche

Bosch

Telaio: Overvolt Bosch Supreme 5 alluminio Boost
Forcella: Pike RC / 160 mm
Ammortizzatore: Deluxe RT / 160 mm
Comandi, cambio: SRAM GX-E 11V, SRAM GX
Pacco pignoni: 11/46
Pedivelle: Race Face
Freni: SRAM Guide RE Disc 203 / 203 mm
Cerchi: Lapierre EAM+ 35C
Gomme: Maxxis 27.5X2.8″ Highroller II + Rekon 120tpi
Mozzi: Lapierre Boost / 15 x 110 mm – 12 x 148 mm
Sella: Lapierre
Reggisella: Lapierre Dropper post 1x remote.
Manubrio: Lapierre 800mm
Attacco manubrio: Lapierre
Motore: Bosch Performance CX
Display: Intuvia
Batteria: 500 Wh
Potenza: 250 W
Peso: 24.01 kg
Prezzo: 5.599 Euro (UVP)

Shimano

Telaio: Overvolt Shimano Supreme 5 alluminio Boost
Forcella: Fox 36 Float 29 E-bike performance series 140 mm
Ammortizzatore: Fox DPX 2 / 140 mm
Comandi, cambio: Shimano XT
Pacco pignoni: 11/46
Pedivelle: Shimano Di2
Freni: SRAM Guide RE Disc 203 / 203 mm
Cerchi: Lapierre EAM+ 35C
Gomme: Nobby Nic 2.6″ (sulla bici in prova)
Mozzi: Lapierre TRYP30Boost / 15 x 110 mm – 12 x 148 mm
Sella: LP by Velo
Reggisella: Lapierre Dropper post 1x remote.
Manubrio: Lapierre 800mm
Attacco manubrio: Lapierre
Motore: Shimano Steps E8000
Display: Shimano
Batteria: 500 Wh Snake Power
Potenza: 250 W
Peso: 24.01 kg
Prezzo: ancora da confermare, sarà comunicato a settembre.

Geometrie

Le quote geometriche di entrambe le bici si allineano alle più recenti tendenze in ambito ebike. La Bosch ha un carro più lungo (per via degli ingombri del sistema), che le conferisce una maggiore stabilità ma la rallenta un po’ in curva. La 29er Shimano invece è disegnata per dare sicurezza ma anche essere maneggevole in curva. È interessante notare che la Shimano ha un reach maggiore di quello della Bosch, ma nel complesso il tubo orizzontale è più corto, il che dà un feeling più enduro alla bici basata su Bosch. Sulla Bosch, si possono girare i forcellini per cambiare l’interasse ed ospitare ruote di dimensioni diverse.

6296-bh7rxa4gqmbc-overvoltami27geometry-large 6297-gh71vcs1h543-overvoltami29ergeometry-large

Dettagli

Tutte e due le bici sono nuove e disegnate pensando all’integrazione. Col suo nuovo sistema, Bosch offre adesso un prodotto che aiuta i produttori a disegnare delle bici esteticamente gradevoli e con la stessa affidabilità di sempre. Shimano ha invece permesso a Lapierre di sviluppare una batteria su misura, e anche questo aiuta molto i progettisti, almeno per quanto riguarda l’estetica della bici.

L’allestimento è solido in entrambe le bici, con buoni freni e trasmissioni ottime. Spesso ci siamo lamentati delle pedivelle economiche che si vedevano montate sui motori Bosch, ma con questa bici, finalmente Lapierre ha scelto delle pedivelle solide e belle, che ben si integrano con la bici. Dal canto suo Shimano ha sempre prodotto delle pedivelle che concedevano all’occhio la sua parte, quindi in questo Bosch ha recuperato.

Entrambe le bici hanno posto per un portaborraccia, in linea con la recente tendenza a pedalare senza zaino. Adottano la dual wheel technology ed il collaudato sistema di sospensione OST+.

Per le ruote, sono state fatte scelte simili e interessanti. Ci ha sorpreso la scelta della gomma Rekon per il posteriore della 27.5″+. Avremmo scelto una gomma più aggressiva, soprattutto su una bici da 160mm che come tale verrà utilizzata. La 29er ha gomme Nobby Nic 2.6″, di copertoni adatte ad ogni occasione.

La Bosch ha anche un guidacatena fissato al motore, che previene il risucchio della catena in condizioni fangose. Una buona idea e una soluzione che i biker Bosch aspettavano.

Batterie e motori

Conosciamo bene le differenze tra i due sistemi, la spinta più energica di Bosch e l’assistenza più naturale di Shimano, ma su queste bici la novità sono le batterie.

Col suo Powertube, Bosch ha permesso ai produttori come Lapierre di integrare la batteria in tubi obliqui non più enormi e quindi in telai dal disegno equilibrato. In questo caso montare la batteria è semplice, si inserisce senza chiave.

Come togliere la batteria Bosch
Come togliere la batteria Bosch
Il nuovo magnete impedisce ogni disallineamento
Il nuovo magnete impedisce ogni disallineamento
Una protezione ripara il display
Una protezione ripara il display

Shimano, dal canto suo, offre un sistema di batteria integrata un po’ voluminoso, che Lapierre ha preferito sostituire con una batteria fatta su misura, sviluppando un sistema brevettato dal nome Snake Power. Così facendo, Lapierre ha potuto fare un tubo obliquo più sottile pur mantenendo la carica di 500 Wh. La batteria scorre nel tubo obliquo attraverso un’apertura sul lato del telaio. Un’ottima idea per chi vuole portare una batteria di riserva nello zaino o per chi la vuole togliere per caricarla a casa o in ufficio.

Si apre il portello...
Si apre il portello…

…e si estrae la batteria

Per quanto riguarda le prestazioni, entrambi i sistemi si sono comportati come ci aspettavamo, lavorano come sempre, la novità è che adesso le bici sono molto più belle e, nel caso di Bosch, fanno molto meno rumore.

Entrambi i sistemi hanno una modalità di assistenza EMTB, che modula la potenza sulla base dell’input del biker, ed entrambi i sistemi possono essere aggiornati alla trasmissione Di2.

Prova sul campo

Salita

BOSCH – Come dicevamo sopra, il motore Bosch dà una spinta più energica dello Shimano. Dato che il giorno della prova eravamo stanchi, abbiamo usato principalmente la modalità Turbo. Anche se c’era la modalità EMTB, che dà una gran tenuta, se si vogliono risparmiare un po’ di energie, la modalità turbo resta la scelta migliore.

In salita, la bici fa sentire carro più lungo di quello della 29er Shimano ed ha un feeling più enduro. In curva è più lenta della Shimano, ma meno nervosa. Il bello di questo carro è che consente una salita piuttosto fluida, con l’anteriore che si alza molto raramente. Ancora non sappiamo dire se la geometria perfetta per le salite in ebike sia stata trovata, ma ci stiamo pian piano arrivando.

Lapierre ha montato su questa bici un comando che permette di cambiare un solo rapporto alla volta. Con lo SRAM GX molto spesso abbiamo cambiato azionando due volte il comando. Preferiremmo un sistema EX1 per il suo funzionamento più preciso e silenzioso. Lo SRAM GX funziona bene, eventualmente è un po’ più rumoroso, ma secondo noi 11 rapporti sono un po’ tanti col sistema Bosch. Con questa bici si più sfruttare la potenza del motore per superare rampe e ostacoli.

Shimano – Nico Vouilloz ci ha fatto da guida per il giro di test in cui abbiamo provato la 29er.

Il sistema Shimano dà un feeling molto naturale, sembra di andare su una bici tradizionale. La stabilità in più nelle curve strette in salita, data dalle ruote da 29″, si fa apprezzare. Le ruote slittano molto di rado. In questo la bici è diversa dalla Bosch: niente turbo boost, l’impressione è proprio che biker e motore lavorino assieme.

La posizione in sella è un buon compromesso tra una posizione confortevole ed una “all’attacco”, più orientata a quella di una traibike che a quella di una enduro. Il reach mantiene il biker in una posizione equilibrata senza essere troppo corto e si rivela ideale per lunghe pedalate e lunghe salite.

Discesa

Bosch – Il nostro sentiero non era esattamente un tracciato da downhill, aveva un po’ di su e giù e solo alla fine abbiamo trovato un lungo tratto in discesa che ci ha permesso di testare le prestazioni della bici. Non abbiamo avuto però il tempo di provare la bici a fondo per giudicarne bene il comportamento e trovare le regolazioni ideali per le sospensioni. Ciò che possiamo dire è che la bici è stabile e scorrevole, grazie al centro di massa più basso di quello della Shimano ed i 160mm di escursione, che conferiscono alla bici anche una buona abilità di affrontare piccoli drop. Ci è molto piaciuta la grande silenziosità della bici, anche sullo scassato. Il peso sembra ben distribuito, il che incrementa ancora la stabilità, anche in curva.

Shimano – Su questa bici abbiamo percorso un gran numero di trail, compreso uno facente parte della EWS qualche anno fa. È chiaro che non si tratti di una bici da bike park. Certo, la si può usare anche su quel tipo di sentieri, ma è nata sui trail naturali e rocciosi delle alpi francesi e italiane. Le ruote da 29″ danno alla bici ancora più sicurezza e disinvoltura nel superare gli ostacoli, rispetto alla 27.5″+ Bosch.

Non abbiamo fatto molti salti in sella alla 29er Shimano, ma quando è capitato gli atterraggi sono sempre stati tranquilli e controllati. Le sospensioni lavorano estremamente bene e sono ben bilanciate tra davanti e dietro. Abbiamo usato un sag medio, forse avremmo potuto ammorbidire le sospensioni ancora un po’ e guadagnare ancora più comfort. Nelle curve strette e veloci, con le Nobby Nic 2.6″ mancava un po’ di precisione. Ci piacerebbe provare dei copertoni con spalle più consistenti, ma questa è una cosa che ci capita spesso con le gomme Schwalbe.

Trail Riding

Bosch – È una bici che va guidata con decisione per ottenerne il massimo. È silenziosa e dà l’impressione di saper sopportare un uso bello pesante. Le gomme plus vanno bene, ma ci vuole sempre del tempo prima di trovare la pressione giusta per il particolare sentiero. Le gomme che avevamo sulla bici in test non sono le stesse che saranno montate su quella di produzione. Abbiamo pizzicato un paio divolte su rocce (ma è successo a tutti, durante il test). Le Maxxis non sono il massimo nelle condizioni bagnate, soprattutto dietro ci piacerebbe una gomma con più tenuta. Le Rekon vanno bene sull’asciutto e sullo scorrevole.

Le sospensioni RockShox richiedono una grande cura nella regolazione della pressione dell’aria, rispetto alle Fox montate sull’altra bici. Ci vuole quindi del tempo per regolare il sag. Noi non ne abbiamo avuto, e abbiamo usato un setting leggermente morbido, che col suo 30% di sag è comunque sembrato un buon compromesso. Il comando del reggisella telescopico funziona bene ed è facile da trovare e usare. Adattarsi il manubrio è facile e approviamo lo stile matchmaker per i freni e i comandi. Tutto andava bene da subito, non abbiamo dovuto spostare niente.

Shimano – Dalla nostra esperienza, potremmo dire che è la macchina perfetta per il trail. È fatta per pedalare, con il suo solido supporto alla pedalata. Se preferite l’Enduro, considerate invece la Bosch. Ad ogni modo, anche se è una bici da trail, i suoi 140mm di escursione le consentono molto.

Quale scegliere?

Il lancio di due bici così, in contemporanea, è sicuramente interessante. Se vi piacciono lunghe pedalate su sentieri alpini, la 29 è probabilmente la scelta per voi, grazie alla capacità delle ruote grandi di superare gli ostacoli ed all’escursione. Se preferite le discese in stile bikepark o qualche trail in stile enduro, allora meglio la bici Bosch.

 

Altre bici in gamma

Linea Shimano

Dettagli, grafiche e prezzi da Settembre/Ottobre.

Linea Bosch

Overvolt XC 500i Bosch 29er 3.999 €
Overvolt AM 500i Bosch 27+ 4.399 €
Overvolt AM 600i Bosch 27+ 4.999 €
Overvolt AM 700i Bosch 27+ 5.599 €
Overvolt AM 900i Bosch 27+ 5.999 €

Lapierre Italy

Foto: Alex Boyce, Manu Molle, Matt Wragg

  • <p>Belle, sopratutto la shimano, sarebbe stata la bike perfetta con un po più di wh e escursione..</p>
  • <p>Belle, anche la Shimano con quella batteria che elimina il &quot;Tubone inguardabile&quot; di serie, è veramente molto elegante. Faccio quello che non si accontenta mai: io avrei voluto una 140 da 29&quot; Bosch, forse sarebbe stata la mia bici ideale; attualmente uso le 27.5&quot; plus, e mi pareva dovessero essere il compromesso perfetto per l&#039;uso che ne faccio io (trail con qualche sentiero enduro in discesa), ma adesso che cominciano ad esserci delle gommone da 2.6&quot; anche per le 29&quot;, comincio ad avere dei dubbi!!</p><p>Tornando alle Lapierre, una cosa che non gradisco molto sono i componenti home made, su bici di un certo livello potevano anche sbilanciarsi un po&#039; e montare componentistica un po&#039; più blasonata, principalmente riguardo alle ruote. Il reggisella speriamo che funzioni bene, ma se avessero montato anche li qualcosa di conosciuto sarebbe stato meglio.</p>
  • ma le due bici sono diverse per il motore o per il formato ruote?
    nel senso se fosse stato montato il Bosch sulla 29 e viceversa, il risultato del test sarebbe stato lo stesso?
    Fa più differenza il motore/batteria o angoli/formato ruota?
  • Niente da fare, non ci si schioda dai 500 watt...
  • <p>Vedi l'allegato 4625</p><p><br /></p><p>Sempre e solo i canonici 500wh?!!</p><p>L&#039;amore appena cominciato....... è già finito!!! :confused::(:(:(:(:(</p>
  • <p>
    Vedi l'allegato 4625</p><p><br /></p><p>Sempre e solo i canonici 500wh?!!</p><p>L&#039;amore appena cominciato....... è già finito!!! :confused::(:(:(:(:(
    </p><p>Ma di doppia batteria non se ne parla? Stile focus..</p><p>Sul portaborraccia ci starebbe la esterna Shimano secondo me..:rolleyes:</p>
  • <p>La Snake battery non si può guardare!</p>
  • <p>
    La Snake battery non si può guardare!
    </p><p><br /></p><p>mica la vedi, è nel telaio</p>
  • <p>
    mica la vedi, è nel telaio
    </p><p>Hai ragione</p>
      Volevo chiedere se la Snake sembra una valida soluzione; mi chiedo come possa rimanere ben fissa nel telaio Senza sentirla sbattere.che accorgimenti hanno utilizzato? Grazie
  • <p>
    Vedi l'allegato 4625</p><p><br /></p><p>Sempre e solo i canonici 500wh?!!</p><p>L&#039;amore appena cominciato....... è già finito!!! :confused::(:(:(:(:(
    </p><p><br /></p><p>ad esser precisi era la &quot;festa&quot; ma il senso è quello ;)</p>
  • T