Loano Outdoor, un progetto per le Ebike

[Comunicato stampa] Per la prima volta in Italia un Comune annuncia in prima persona di voler sviluppare e ottimizzare la parte meno sfruttata del proprio territorio con una serie di servizi, non solo turistici, attraverso la valorizzazione dei propri sentieri.

“Una località turistica che vuole essere tale in ogni periodo dell’anno – spiega il Sindaco Dott.Luigi Pignocca – non po’ più accontentarsi della ‘bella stagione’ o inseguire le mutevoli esigenze dei propri utenti ma deve essere sempre attenta alle richieste del mercato e dei relativi processi evolutivi. Le colline a picco sul mare e i panorami mozzafiato rappresentano una vera e propria risorsa per il Comune di Loano ma il nostro territorio offre un entroterra altrettanto meraviglioso in grado di attrarre in ogni periodo dell’anno migliaia di appassionati di mountainbike e corsa a piedi . Il progetto di Loano Outdoor 2.0 vuole completare quanto fatto fino ad ora ampliando ulteriormente il ventaglio di possibilità per gli amanti degli sport all’aria aperta e candidando il nostro territorio a diventare una delle capitali mondiali dei percorsi e-bike e running, con la grande opportunità di organizzare eventi internazionali dedicati ”.

Con queste parole il primo cittadino del Comune di Loano, durante la conferenza stampa che si è tenuta il 13 giugno presso l’Hotel Excelsior di Loano, ha varato il progetto della nuova piattaforma digitale www.loanooutdoor.it dedicata al mondo e-bike e running, alla presenza del Vice Presidente della Regione Liguria Dott.ssa Isella Luana, l’Assessore allo Sport e Turismo Dott.Zaccaria Remo e al Dott.Vallarino Luigi.

Un vero e proprio network tra gli appassionati di queste discipline , operatori del settore, strutture ricettive, ristoranti, esercizi commerciali, il tutto all’interno di un unico contenitore insieme ad una mappa di sentieri interattiva e con una pianificazione eventi.

Sono questi gli obiettivi primari di Loano Outdoor 2.0, che vede Outdoor Thunder a.s.d. quale responsabile della creazione e manutenzione dei sentieri (adatti a tutti i livelli di utilizzo), la Race Events nella persona di Franco Monchiero come consulente “trails” e Spazio0039 s.r.l. l’agenzia responsabile della comunicazione e della realizzazione della piattaforma digitale.

Il lancio ufficiale di www.loanooutdor.it è previsto per fine ottobre 2018.

7 risposte a Loano Outdoor, un progetto per le Ebike

  1. e-runza70 14/06/2018 at 08:52 #

    Be il modello Finale Ligure comincia a fare gola ad altri, per noi bicidotati è positivo, da vedere poi se si riesce a manutenere qualcosa.

  2. ducams4r 14/06/2018 at 09:16 #

    Su questi sentieri hanno svolto la e-enduro di Pietra Ligure, e alcune PS dell'EWS 2017; ultimamente ne sono stati preparati altri nuovi per allargare l'offerta. Si parte da 1380mt per arrivare fino al mare.

  3. e-runza70 14/06/2018 at 09:24 #

    C'è un sito dove trovare tracce gps di questi tracciati nuovi?

  4. ducams4r 14/06/2018 at 09:44 #

    C'è un sito dove trovare tracce gps di questi tracciati nuovi?

    Prova a contattare la ASD Outdoor Thunder.

  5. gipipa 14/06/2018 at 14:02 #

    l’iniziativa è ottima, ma temo possa non avere successo.
    a finale il motore della creazione e manutenzione dei trail sono i servizi di shuttle.
    ma le e-mtb dubito che ne forniscano. e senza ritorno economico non so quale futuro ci possa essere.

  6. yurmat 14/06/2018 at 16:16 #

    Bravi!
    Anche il mio comune assieme ad altri due di valli limitrofe ha gia’ un progetto simile avviato perl’outdoor (bike ecc) molto meno ambizioso, dove come biker contribuisco.
    Purtroppo al momento abbiamo la questione SAT (divieti-sentieri) che ha messo i paletti fra le ruote!
    Per cui vediamo come andra’.
    Vi terro’ aggiornati.

  7. enri76 22/06/2018 at 10:03 #

    Sono dieci anni ormai che trascorro i week-end invernali a Pietra ed i sentieri della zona nel tempo sono stati ampiamente valorizzati grazie all’impegno di molte persone tra cui i ragazzi della Outdoor Thunder. Non potendo aiutarli materialmente ho fatto una donazione e ora li ringrazio pubblicamente perchè apprezzo veramente lo sforzo compiuto (purtroppo hanno dovuto far fronte anche ad atti di vandalismo). Il “comprensorio” è molto vasto, dal Carmo alla Val Sorda arrivando, tramite il giogo di Giustenice, sino al Melogno c’è solo l’imbarazzo della scelta ed è una validissima alternativa ai fin troppo frequentati sentieri di Finale. Non so, nello specifico, quale risultato possa ottenere l’iniziativa del Comune di Loano, ma è comunque un passo significativo. Vi consiglio, per una volta, di farvi un bel giro anche da queste parti, il divertimento non mancherà !

Lascia un commento


Vai alla barra degli strumenti