[Video] La salita più ripida del mondo?

Ed ora sbizzarritevi su quale sia la tecnica giusta per salire sul ripido.
NB: nel video parlano tantissimo, skippate e andate all’azione che inizia al minuto 4:12

,

10 risposte a [Video] La salita più ripida del mondo?

  1. gipipa 10/10/2018 at 08:29 #

    noto gomma dietro sgonfia per massimizzare aderenza
    non male l’idea di salire a zig zag per ridurre la ripidezza
    ovvio che non puoi pedlalare seduto pena ribaltamento
    alla fine credo che un motore più potente possa fare la differenza

  2. albertoalp 10/10/2018 at 08:57 #

    Mi sembra anche che non abbiano messo il blocco alle sospensioni. Forse la cosa migliore per mantenere aderenza anche alzandosi dalla sella. In effetti in certe salite difficili occorre alzarsi ed è l’unica soluzione. Il motore deve essere bello progressivo per permettere variazioni.

  3. Lucchio.54 10/10/2018 at 09:01 #

    Interessante video. Mi fa anche dire, senza malizia né polemica, che certe dichiarazioni di salite fatte al 35%, magari su sterrati + o – brutti, sono dettate, diciamo, da entusiasmo e sopravvalutazione.

  4. alexnotari65 10/10/2018 at 09:55 #

    Interessante video. Mi fa anche dire, senza  malizia né polemica, che certe dichiarazioni di salite fatte al 35%, magari su sterrati + o – brutti, sono dettate, diciamo, da entusiasmo e sopravvalutazione.:roll:;):innocent:

    Veramente questa è al 75%, per cui estrema sicuramente, niente a che vedere con salite (se pur parecchio impegnative) al 35%.
    Anch'io ho notato che gli ammo sembrano aperti  nel secondo tentativo, ma non so come lavorino questi di Specy, è possibile che non ci sia un blocco totale, per cui pedalando in piedi e forzando molto è logico che si veda del pompaggio.
    Ho visto che quello che usava la Levo ha messo dietro una gomma da DH in mescola super sticky, in effetti sembrava avere più grip dell'altro.

  5. em_1958 10/10/2018 at 11:06 #

    Interessante video. Mi fa anche dire, senza  malizia né polemica, che certe dichiarazioni di salite fatte al 35%, magari su sterrati + o – brutti, sono dettate, diciamo, da entusiasmo e sopravvalutazione.:roll:;):innocent:

    il 35 sono gradi

  6. DEKILLA64 10/10/2018 at 11:54 #

    noto gomma dietro sgonfia per massimizzare aderenza
    non male l'idea di salire a zig zag per ridurre la ripidezza
    ovvio che non puoi pedlalare seduto pena ribaltamento
    alla fine credo che un motore più potente possa fare la differenza

    Hai detto tutto tu…il resto è l'ammortizzatore aperto come fa notare albertoalp. Personalmente avendo la forca da 200 davanti e arrivando al limite del ribaltamento molto prima di loro posso solo confermare che con l'ammo bloccato si perde sicuramente aderenza appena si comincia a spingere in piedi ed è ovvio, perchè caricando tutto il peso molto in avanti il posteriore si alleggerisce moltissimo…slitta e ti pianti. Bella'l'idea della gomma più sgonfia…sempre a patto che la salita sia una tantum da non dover star sempre a rigonfiare…:?:

  7. Lucchio.54 10/10/2018 at 13:04 #

    il 35 sono gradi

    Ho letto con disattenzione 37°:?::???: ,  75% è tanta roba, ma devo dire che cmq spesso si valuta un po' troppo il grado di pendenza, come, piccola digressione, si esageri quasi sempre i gradi beaufort del vento o i gradi della forza del mare.:)

  8. Tubeless 13/10/2018 at 21:23 #

    La tecnica di avere pochissima pressione al posteriore è vecchissima ma sempre efficace. La si usava già negli anni ’80 (e presumo anche prima) nel trial. Addirittura c’erano degli stivali che avevano la suola con disegno e mescola uguali ai migliori pneumatici (Pirelli made in Spain – per la precisione), per poter “provare” la tenuta in anteprima. Io sono un po’ stupito dall’età dei due!

  9. paoloc971 14/10/2018 at 06:02 #

    un'altra cosa che si nota è la panza dei riders…

    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

  10. gipipa 14/10/2018 at 07:36 #

    in effetti la sensazione è che due niker un pò meno stagionati e cicciottelli ed un motore piò potemte (ormai è chiaro dai test che ce ne sono) avrebbero semplificato l'impresa

Lascia un commento


Vai alla barra degli strumenti